Castello, l’idea di Capelli: “Serra alimentata dal vapore della centrale Enel” – IL VIDEO

Il sindaco di Castel San Giovanni lancia l’iniziativa a Don Chisciotte: "Si potrebbero creare 200 posti di lavoro sfruttando una ricchezza che oggi viene sprecata in un settore fondamentale come quello dell’agricoltura" 

Far crescere fiori, piante e ortaggi a Castel San Giovanni, grazie alla costruzione di una serra alimentata grazie ai vapori residui della centrale Enel elettrica a gas metano Le Caselle. E’ l’idea di Carlo Capelli sindaco del paese del piacentino, lanciata durante una delle ultime puntate di Don Chisciotte, settimanale di approfondimento giornalistico in onda, al venerdì sera, su Canalemilia.com e piacenzasera.it. 
 
“Sarebbe una grande opportunità per il nostro territorio”, ha spiegato il primo cittadino ai microfoni di Gianluca Perdoni. L’obiettivo è quello di dare stimolo e nuovi posti di lavoro in un settore che sta risentendo della crisi: l’agricoltura. Secondo Capelli si potrebbero riuscire a creare oltre 200 posti di lavoro sfruttando una ricchezza residua che oggi viene sprecata. 
 
Si tratta ancora di un progetto che deve ancora fare dei passi avanti per divenire realtà. Ad ammetterlo è lo stesso Capelli. “ Sarebbe un investimento molto importante – spiega – e stiamo ancora trattando con Enel sulla sua fattibilità. Servirebbero degli investimenti importanti ma stiamo cercando di mediare tra le esigenze dell’azienda per cedere il vapore e investitori interessati alla nostra area”. 
 
Il progetto ha ricevuto anche la benedizione del presidente di Confindustria Piacenza, Emilio Bolzoni. “Mi sembra un’ottima idea – ha detto ai microfoni di Don Chisciotte – spero che venga realizzata. Mettiamo insieme un’idea innovativa, il risparmio energetico e un settore per cui il nostro territorio è particolarmente votato come l’agricoltura”.   

L’INTERVISTA A GIOVANNI CAPELLI

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.