Quantcast

Letta premier. “Sarà Governo di servizio”  foto

E’ ufficiale. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha assegnato a Enrico Letta, numero due del Pd nazionale. "Sarà un Governo di servizio" ha detto. 

Più informazioni su

E’ ufficiale. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha assegnato a Enrico Letta, numero due del Pd nazionale, l’incarico di presidente del consiglio. Letta si è quindi riservato di accettare. Sono quindi essere confermate le indiscrezioni di fonti interne al Partito Democratico, che già in mattinata avevano dato Letta come prossimo a ricevere l’incarico da presidente del Consiglio. Nella serata di ieri, durante la direzione nazionale del partito, il segretario Bersani aveva confermato le proprie dimissioni. 

Intanto la Direzione provinciale del Partito Democratico di Piacenza sarà trasmessa in diretta streaming a partire dalle 17,30 sul sito www.pdpiacenza.it. Anche PiacenzaSera.it trasmette i lavori del partito piacentino.

LE PRIME DICHIARAZIONI DI LETTA – “Accetto con riserva, come è di rito. Sento molto forte la responsabilità di questo incarico, più forte di quanto le mie spalle possano accettare. La situazione politica è difficile, fragile, inedita. Dalle elezioni non è uscita una maggioranza, dopo 60 giorni non c’è un Governo e non si può rimandare oltre” dice Enrico Letta, all’uscita dall’incontro con Napolitano. 

“Spero di poter tornare al più presto da Napolitano a sciogliere definitivamente le riserve. A lui va il mio ringraziamento. In questo momento c’è bisogno di un senso di responsabilità di tutte le forze politiche”. 

“Questo non deve essere un Governo da far nascere a tutti costi, ma se sarà così, sarà un Governo di servizio al paese. In questi giorni sono circolati, insieme al mio, i nomi di altri due toscani: Giuliano Amato e Matteo Renzi. Li ringrazio per le parole che hanno espresso, credo che il rapporto tra di noi sarà utile per riuscire a parlare al Paese e definire contenuti per un programma utile all’Italia”.

Prende poi la parola il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Sono soddisfatto. Il Paese ha già aspettato troppo a lungo un Governo, e l’unica prospettiva possibile era quella di una larga convergenza di forze politiche. Letta, pur essendo giovane, ha già accumulato diverse esperienze”. 

La “lettiana” Paola De Micheli: “Ora restiamo uniti”

Un legame con Piacenza, anche con il premier incaricato, sarà comunque garantito dalla parlamentare Pd Paola De Micheli, da tempo fedelissima di Enrico Letta. La vicecapogruppo del Pd alla Camera ha rinviato il suo rientro a Piacenza per seguire da vicino la nascita del governo Letta, dal suo profilo Facebook, ha commentato così la notizia: “Oggi la speranza ha il volto di Enrico Letta. Se restiamo uniti possiamo davvero trovare la via d’uscita dalla crisi per l’Italia. Non dobbiamo temere il centrodestra perché siamo sufficientemente solidi, capaci e competenti per affrontare la difficile stagione che ci aspetta. Questa è la nostra responsabilità, la eserciteremo al meglio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.