Quantcast

Patto di stabilità, dalla Regione a Piacenza 2 milioni e 300 mila euro

Grazie alla legge regionale sul patto di stabilità voluta nel 2010, la Giunta regionale ha potuto approvare il primo riparto 2013 di potenzialità di spesa per “allentare” gli effetti dei vincoli nazionali del patto di stabilità su Comuni e Province dell’Emilia-Romagna.

Grazie alla legge regionale sul patto di stabilità voluta nel 2010, la Giunta regionale ha potuto approvare il primo riparto 2013 di potenzialità di spesa per “allentare” gli effetti dei vincoli nazionali del patto di stabilità su Comuni e Province dell’Emilia-Romagna. A Piacenza sono in arrivo complessivamente 2 milioni e 300mila euro (vedi nella tabella allegata i dati per comune). 
 
“I fondi erogati serviranno a dare ossigeno alle casse degli Enti locali e a pagare i fornitori”, spiega Simonetta Saliera, vicepresidente e assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna che ricorda come “a fine maggio si procederà al riparto di altri 62 milioni di euro di spesa in base alle esigenze richieste da Comuni e Province”. Quindi, già solo nella prima metà dell’anno, saranno quasi 90 i milioni di euro di potenzialità di spesa destinati agli Enti locali mentre ulteriori fondi saranno resi disponibili anche dopo l’estate.
 
“In un momento difficile come quello che stiamo vivendo – sottolinea ancora Saliera – è importante che gli Enti locali possano spendere le risorse che hanno in cassa per pagare fornitori e fare investimenti in modo da sostenere le imprese e il lavoro. In quest’ottica, l’Emilia-Romagna ha approvato una sua legge regionale sul Patto di stabilità che ha permesso di tenere sul territorio e sbloccare già 300 milioni di euro nel solo 2010-2012, risorse che altrimenti sarebbero state risucchiate dal debito pubblico nazionale”.

Provincia di Piacenza

Comune

Potenzialità liberata

Borgonovo Val Tidone

24.962,82

Cadeo

10.997,36

Carpaneto Piacentino

21.763,33

Fiorenzuola d’Arda

81.504,74

Gossolengo

19.304,13

Piacenza

278.923,24

Podenzano

46.912,38

Pontenure

6.772,18

Rottofreno

49.678,33

San Giorgio Piacentino

10.026,93

Provincia di Piacenza

1.736.312,78

Totale

 

2.287.158,22

 


Carini (Pd): “2,3 milioni sbloccati per Piacenza, così la Regione aiuta la ripresa economica del territorio”

“Ancora una volta dalla Regione azioni concrete per rimettere in moto la crescita sui territori”. Marco Carini, consigliere regionale piacentino del Partito Democratico, commenta con queste parole la decisione della giunta regionale emiliana di sbloccare ben 62 milioni di euro a favore dei comuni e delle Province, nell’ambito della legge regionale sul patto di stabilità. “Ai comuni piacentini e alla Provincia arriveranno complessivamente 2milioni 287mila euro, al Comune capoluogo 279mila euro e un milione 736 mila euro circa a Palazzo Garibaldi. Si tratta di risorse ingenti che serviranno a dare respiro alle casse degli enti locali e a pagare i fornitori e le imprese locali creditrici”.

“Voglio ricordare – continua il consigliere regionale – che per effetto della legge sul patto di stabilità territoriale, la Regione nell’ottobre del 2011 mise già a disposizione degli enti locali circa 105 milioni di euro, e nell’ottobre dell’anno successivo ben 195. I provvedimenti concreti – conclude Carini – per la crescita sono parte integrante dell’azione di governo dell’amministrazione Errani e gli effetti benefici del patto di stabilità regionale ne sono un’ulteriore riprova che gli enti locali misureranno direttamente”.

 

Il dettaglio dei dati

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.