Quando a Fido spuntano i baffi bianchi. Al Cerpa due serate sui cani anziani

Da venerdì, 12 aprile, nell’ambito del ciclo di lezioni gratuite organizzate per favorire un migliore e più equilibrato rapporto con i fedelissimi a quattro zampe

Più informazioni su

Due serate dedicate ai cani anziani: come farli vivere in ottimo stato e più a lungo possibile? Come continuare a farli divertire e a condividere momenti giocosi? Utili informazioni mediche e consigli di buona convivenza uomo-animale saranno proposti dal Cerpa (Centro educativo e riabilitativo per piccoli animali) della Veggioletta, a partire da venerdì, 12 aprile, nell’ambito del ciclo di lezioni gratuite organizzate per favorire un migliore e più equilibrato rapporto con i fedelissimi a quattro zampe. Il percorso alla scoperta dei talenti di Fido (e delle infinite potenzialità di dialogo che possiamo sfruttare) è patrocinato dal Comune di Piacenza.

Intitolato “Il cane anziano…anziano a chi?”, il primo incontro sulla terza età nei cani sarà aperto alle 20,30 dal direttore sanitario del Centro, dottor Gerardo Fina, medico veterinario comportamentalista esperto Fnovi, che farà un quadro di quali problemi comportamentali e fisici può presentare un paziente anziano. La serata proseguirà con una serie di suggerimenti dell’educatore cinofilo Giovanni Peroni, responsabile del canile di Montebolzone, su come gestire e fare giocare Fido. Ampio spazio sarà lasciato alle domande del pubblico, quindi, alle 22, seguirà un buffet offerto da Nova Food Trainer. Il successivo incontro sul tema è in calendario per il 31 maggio sempre nella sede del Cerpa in via Pirandello 11/13.

Mentre per la prossima settimana,venerdì 19 aprile, il Centro veterinario ha in programma una serata, sempre gratuita e aperta a tutti, dedicata alla prevenzione da una malattia parassitaria che si sta diffondendo anche nei territori vicini al Piacentino: la Leishmaniosi, patologia cronica che comporta danni progressivi al cane (è causata da un parassita, Leishmania Infantum, trasmesso dalla puntura di piccoli insetti, i flebotomi, meglio consciuti come pappataci), in Italia attivi fra la primavera e l’autunno. Ne parlerà il veterinario, specialista in cardiologia, dottor Filippo Paccioretti dell’Ospedale veterinario “Oltrepò” di Stradella, oltre che collaboratore del Cerpa di Piacenza. Un tempo la Leishmaniosi era presente solo nelle zone del centro e del sud Italia soprattutto nelle aree litoranee, ma da una decina d’anni, anche a causa delle variazioni climatiche, sono stati registrati nuovi focolai in molte zone settentrionali, di qui l’importante di eseguire ogni anno un test di controllo per verificare se l’animale sia stato infettato: basta un prelievo di sangue. Da alcuni anni è disponibile anche un vaccino.

Per saperne di più sulle serate cinofile è possibile accedere al sito web ufficiale del Cerpa (Centro educazione riabilitazione piccoli animali) www.cerpa.info o alla pagina Facebook.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.