Rassegna Maurizio Mosconi, sabato nuova rappresentazione al President

Sospesa lo scorso febbraio scorso per l’abbondante nevicata, il 6 aprile alle ore 21 andrà in scena, per il prossimo appuntamento della rassegna dialettale, l’Allegra Combriccola di Borgonovo Val Tidone con “Una duminca da ricurdä”, commedia dialettale brillante in tre atti di Samy Fayad, traduzione ed adattamento di Francesco Romano che è anche il regista della rappresentazione. 

Sospesa lo scorso febbraio scorso per l’abbondante nevicata, il 6 aprile alle ore 21 andrà in scena, per il prossimo appuntamento della rassegna dialettale, l’Allegra Combriccola di Borgonovo Val Tidone con “Una duminca da ricurdä”, commedia dialettale brillante in tre atti di Samy Fayad, traduzione ed adattamento di Francesco Romano che è anche il regista della rappresentazione. La rassegna, dedicata a Maurizio Mosconi (presidente, regista ed attore della compagnia teatrale Il du Mascar) è realizzata grazie alla collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, la Provincia di Piacenza e il Comune di Piacenza. 
 
La commedia rappresenta il nuovo lavoro dell’Allegra Combriccola proponendo, anche in questa circostanza, un testo brillante legato alla sua tradizione. “E’ una commedia che ha richiesto un lavoro attento e mirato sul singolo attore, per portarlo a quella spontaneità nelle parole e nei gesti, dove, con una semplicità sorprendente, tutto diventa magicamente teatro, con intrecci tra personaggi fortemente caratterizzati e situazioni comiche al limite del paradossale che fanno immedesimare gli spettatori fino a riconoscersi in manie e difetti propri dei personaggi descritti”, ha detto il regista Francesco Romano.
“Una domenica da ricordare” (questo è il titolo originale della commedia) è una delle commedie più rappresentate di Samy Fayad.

Per Ugo Angelini, il vedovo protagonista della commedia, un normale impiegato di una piccola ditta, la domenica mattina vorrebbe dire poter dormire fino a tardi. Per lui il giorno festivo è assolutamente dedicato al riposo e alla quiete. Purtroppo, egli,è circondato da una costellazione di personaggi che non gli rendono facile la vita: c’è Gemma la suocera coetanea che prova per lui dei sentimenti contrastanti, Teresa, la figlia che è persa nell’amore per il fidanzato Gioacchino ipocondriaco…. ma soprattutto c’è il tormento delle sua esistenza, un suo collega al quale la vita sembra dare tutto quello che a lui è negato… Una domenica mattina, Ugo,verrà sballottato da un turbinio di eventi: un cameriere pasticcione, una intervistatrice pedante, un maresciallo, un professore e da un evento imprevisto …… chissà se alla fine troverà un po’ di pace Si tratta di una commedia brillante in tre atti,adattata e tradotta dal sottoscritto in dialetto piacentino nel rispetto dello spirito e delle intenzioni dell’autore, piena di intrecci con personaggi fortemente caratterizzati e situazioni comiche che fanno immedesimare gli spettatori fino a riconoscersi in manie e difetti propri dei personaggi descritti da Fayad. Una storia semplice, sul filo sottilissimo del paradossale, per ridere con gusto, in maniera un po’ ingenua e genuina, mai volgare, e in omaggio ad un’antica tradizione comica. Fraintendimenti ed equivoci accompagneranno lo spettatore ad un finale … tutto da gustare.
 

Personaggi ed interpreti: Ugo Angelini (Maurizio Gallarati), Gemma, sua suocera (Lorenza Campagnoli), Teresa, sua figlia (Antonella Melchi), Gioacchino, fidanzato di Teresa (Marco Burzi), Gaetano, cameriere-aiuto sarto (Giovanni Bensi), Filippo Malerba, bandito (Maurizio Caritatevoli), Adalgisa Capra, intervistatrice (Elena Magistrali), Lorenzo Persico, maresciallo (Francesco Romano), prof. Franchini, primario ospedale psichiatrico (Pietro Ozzola), Voce radio (Canzio Ferrari). Rammentatore Alfio Zangrandi, scenografia Salvatore Giorgio, audio Gianni Maini. Prevendita: Bar ANSPI Via Manfredi 30, Tel. 0523.458215, famigliapiasinteina.pc@gmail.com. Tel. 3282184586. Ingresso € 9 dalle ore 20 il giorno dello spettacolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.