Abolizione vitalizi consiglieri regionali, raccolta firme del 5 Stelle

Sabato 4 maggio gli attivisti del Movimento saranno al mattino a Piacenza in via XX Settembre angolo galleria San Francesco e al pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30 a San Nicolò in Piazza della Pace

Continua la raccolta di firme del Movimento 5 Stelle per chiedere l’abolizione immediata dei vitalizi per i consiglieri regionali dell’Emilia Romagna. Sabato 4 maggio gli attivisti del Movimento saranno al mattino a Piacenza in via XX Settembre angolo galleria San Francesco e al pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30 a San Nicolò in Piazza della Pace.

“Nell’ottica di totale trasparenza che ci distingue da sempre – scrivono in una nota – per far sì che ogni firma venga considerata valida è necessaria la presenza di un certificatore. In città questo ruolo è affidato ai nostri consiglieri eletti, in provincia stiamo chiedendo la disponibilità di sindaci o consiglieri che come noi desiderano cambiare il volto della politica a partire proprio dal consiglio regionale. Il primo a darci il suo appoggio è il sindaco di Rottofreno Raffaele Veneziani che ringraziamo e che certificherà le firme raccolte sabato pomeriggio a San Nicolò. L’Emilia Romagna sotto la spinta del gruppo consiliare regionale del M5S, è stata la prima regione ad abolire i vitalizi. Almeno così hanno fatto intendere ai cittadini. La verità è che, al contrario di quanto proposto dal Movimento 5 Stelle, questa abolizione avverrà solo dalla prossima legislatura e non da quella attuale. Il PD si è opposto all’immediata applicazione, rimandando di fatto questo provvedimento.?Noi del M5S chiediamo l’abolizione immediata dei vitalizi e per questo stiamo portando avanti la raccolta di firme sui nostri banchetti per presentare una proposta di legge popolare. Possono firmare gli abitanti di Piacenza e provincia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.