Ad Antonio Vivenzio e al Mario Nappi Trio il concorso Bettinardi foto

Il Piacenza Jazz Fest ha dato l’arrivederci al prossimo anno dallo Spazio Rotative, dove è andato in scena il Galà di fine festival

Più informazioni su

Il Piacenza Jazz Fest ha dato l’arrivederci al prossimo anno dallo Spazio Rotative, dove è andato in scena il Galà di fine festival. Cerimoniere il direttore artistico Gianni Azzali, che durante i ringraziamenti a chi ha reso possibile la decima edizione ha omaggiato – ricambiato – con uno scambio di doni il sindaco Paolo Dosi e la padrona di casa Donatella Ronconi.

La serata è stata introdotta da un video che ha scandito la storia del Piacenza Jazz Fest, dal 2004 ad oggi, ormai un appuntamento fisso della culura piacentina
Un nuovo successo per l’edizione del decennale, dal momento che, con un pizzico di orgoglio in bellavista, Azzali ha ricordato «i 32 eventi che hanno animato il mese e mezzo di Jazz Fest, una manifestazione che promuove un genere, il jazz, che non è musica soltanto, ma che esprime molti valori, non ultimo quello dell’integrazione». Così come quello dell’improvvisazione, che Azzali gestisce da par suo sul palco. Un sentito ricordo di Chicco Bettinardi, fondatore del Piacenza Jazz Fest scomparso nel 2004, anticipa le premiazioni del concorso che porta il suo nome. E’ qui che le note prendono il sopravvento. Due le esibizioni che hanno strappato più applausi dal pubblico, quella di Francesco Nasone, vincitore della sezione cantanti, che accompagnato dal Trio Bettinardi composto da Erminio Cella (pianoforte), Mauro Sereno (contrabbasso) e Luca Mezzadri (batteria) ha proposto la splendida “Four” di Miles Davis. E molto apprezzata è stata la seguente Ornithology di Charlie Parker, quando i riflessi dorati del sax di Lorenzo Simoni, soli 14 anni e la menzione speciale della giuria, hanno smosso il pubblico in un applauso sentito.  Svelata la graduatoria, e dato appuntamento all’undicesima edizione (1 marzo – 5 aprile 2014), il rinfresco e i brindisi hanno preso il posto delle note.


Concorso “Strisce di Jazz”
– VI edizione, organizzato dall’Associazione culturale “Piacenza Jazz Club”, in sodalizio con il circolo ArciComics “Il senso delle nuvole – Arcadia”, con il patrocinio di “Fondazione Libertà” e con il sostegno di “Fondazione di Piacenza e Vigevano”.
1. Dora Foti Sciavaliere, di Campi Salentina (Le) 500 euro
2. Chiara Sciannamblo di Muggia (Ts) 300 euro
3. Adriano Vignola (Pc) 150 euro.

Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi – Nuovi Talenti del Jazz Italiano” – X edizione (sezioni Cantanti, Gruppi e Solisti), organizzato con il sostegno di “Fondazione di Piacenza e Vigevano”, “Elitrans”, “Yamaha Music Europe GmbH – Branch Italy” e “Naima Music  Store”.
Sezioni “B” Gruppi:
1. Mario Nappi Trio, di Napoli, composto da Mario Nappi al pianoforte, Luca Mignano alla batteria e Corrado Cirillo al contrabbasso. Brano: Il dubbio di Medea di Mario Nappi; (1.500 euro, oltre a un ingaggio al “Piacenza Jazz Fest 2014” e al “Premio Libertà”).
2. Dynamic Trio, di Eboli (Salerno), composto da Marco De Gennaro al pianoforte, Francesco Galatro al contrabbasso e Stefano De Rosa alla batteria. Brano: Majorette in Minor Town di Marco De Gennaro; (800 euro).

Sezione “C” Cantanti: vincitore Francesco Nasone, 22 anni, di Reggio Calabria, cui vanno 500 euro, il “Premio Libertà” e un ingaggio al “Piacenza Jazz Fest 2014”. Brano: Four di Miles Davis.

Sezione “A” Solisti:
1. Antonio Vivenzio, pianista di 29 anni, di Olginate (Lecco). Brano: Joy Spring di Clifford Brown; (premio di 1.200 euro, oltre a un ingaggio al “Piacenza Jazz Fest 2014” e al “Premio Libertà”).
2. Matteo Giuliani, altosaxofonista di 27 anni, di Montemaggiore (Provincia di Pesaro e Urbino). Brano: Just Friends di John Klenner e Samuel Lewis; (premio di 700 euro);  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.