Quantcast

Anpas Piacenza al Meeting Nazionale di Bologna foto

In rappresentanza del movimento della nostra Provincia, oltre al Coordinatore Paolo Rebecchi, era presente una delegazione di circa 40 operatori piacentini che si sono alternati nei tre giorni

Più informazioni su

Lo scorso week end a Bologna si è tenuto il meeting Nazionale ANPAS che ha raggruppato tutte le Pubbliche Assistenze d’ Italia. In rappresentanza del movimento della nostra Provincia, oltre al Coordinatore Paolo Rebecchi, era presente una delegazione di circa 40 operatori piacentini che si sono alternati nei tre giorni, tra cui il Consigliere Reg. le Claudia Boselli, il Referente della Formazione Gabriele Toloni, il referente del Welfare Crista Vedovelli, il Coordinatore della Protezione Civile Prov.le Anpas Giorgio Villa. Le giornate si sono susseguite con un ritmo incalzante e hanno visto la presenza di ospiti d’ eccezione.

Si è partiti venerdì alle ore 11,30 a Bologna, con una conferenza stampa tenuta da Amelia Frascaroli, Assessore Volontariato Comune di Bologna. Alle ore 12,30 a Parco Nord si è tenuta l’inaugurazione del campo che è stato aperto alla cittadinanza. Nel pomeriggio, presso la Sala Convegni della Regione Emilia-Romagna, si è tenuto un Convegno con titolo “PUBBLICO E PRIVATO: le responsabilità del Welfare”. Ad introdurlo è stata Teresa Marzocchi, Assessore Promozione delle politiche sociali e di integrazione per l’immigrazione, volontariato, associazionismo e terzo settore della Regione Emilia Romagna.

Sabato, successivamente all’ Assemblea nazionale delle Pubbliche assistenze, ha preso il via un corteo di circa 120 ambulanze provenienti da tutta Italia, dedicato a Giovanni Baroni, personaggio di spicco della Protezione Civile che non è più tra noi. Partendo da Bologna, in direzione Mirandola, rispondendo allo slogan “si lavora qui per ingentilire i cuori”, il corteo ha incontrato i Sindaci e i cittadini dei Comuni colpiti dal sisma 2012. Il percorso è stato Crevalcore, Bomporto, San Prospero, Camposanto, San Felice sul Panaro, Cavezzo, Concordia per terminare a Mirandola alle ore 17.30 in Piazza Costituente. Proprio in questa piazza, in cui si notano ancora i segni del terremoto, grazie alla regia dei dj di RADIO BRUNO, è stato presentato il video “Si lavora qui per ingentilire i cuori”, con Nelson Bova (giornalista Rai) e Marco Mucciarelli (Direttore Centro Ricerche Sismologiche OGS). A seguire, in un vortice di emozioni, guidati da Enrico Gualdi e Sandro Damura, si sono succeduti Franco Gabrielli, Capodipartimento Protezione Civile, Maino Benatti, Sindaco di Mirandola, Luisa Turci, Sindaco di Novi Modena, Emilio Sabbatini, Presidente Provincia di Modena, Carmine Lizza (responsabile nazionale Protezione Civile ANPAS), Luigi Casetta (responsabile Protezione Civile ANPAS Emilia-Romagna), Maurizio Mainetti, (Direttore Agenzia Regionale Protezione Civile Emilia-Romagna) e Paola Gazzolo, Assessore Regionale alla Protezione Civile. Si è conclusa la giornata alla presenza del Presidente Nazionale Fausto Casini con una cena che ha visto Piacenza ancora una volta solidale grazie alla partecipazione del Consorzio Salumi Tipici Piacentini Presieduto dal Dott. Roberto Belli.

Domenica nella splendida Piazza Maggiore di Bologna, si è visto l’ultimo atto della 3 giorni con gli interventi di Virgilio Merola, Sindaco di Bologna, Beatrice Draghetti, Presidente della Provincia di Bologna e Giuseppe Cattoi, Presidente ANPAS Emilia-Romagna. In queste giornate è inoltre stato presentato il primo drone in servizio presso una Pubblica Assistenza, utile anche alla ricerca di persone scomparse, che è capace di volare fino a 4 chilometri con comandi manuali e se controllato dal computer, grazie all’ausilio del gps, può andare anche ben oltre. Lo stesso, controllato dai volontari lucchesi e dotato di telecamera ad alta definizione e ben otto eliche, ha ripreso alcuni momenti chiave della tre giorni. Il video è poi stato proiettato pubblicamente sul palco allestito per l’occasione proprio a Mirandola, di fronte al capo dipartimento di protezione civile Franco Gabrielli e al presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani. “Complimenti, ottimo lavoro. E grazie per quello che state facendo”, ha detto Gabrielli al folto gruppo ANPAS.

Questo appuntamento, che ha unito i militi del soccorso della penisola, ha mostrato i muscoli di un’organizzazione qual è l’ ANPAS, che risulta in forte crescita grazie ai suoi operatori ed hai suoi manager, che con carisma conducono delicate operazioni su tutto il territorio Nazionale; a tal fine, Piacenza non fa certo eccezione, grazie al suo giovane coordinatore, Paolo Rebecchi, vanta un team dinamico che si è distinto nelle catastrofi dell’Aquila e di Modena, mescolando persone di varie età in un insieme armonioso ed operativo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.