Quantcast

Da Reggio Emilia in visita ai nidi piacentini

Nella mattinata di venerdì 17 maggio, il sistema dei Nidi d’infanzia comunali di Piacenza sarà al centro della visita dell’assessore all’Educazione del Comune di Reggio Emilia Iuna Sassi, accompagnata nell’occasione da Claudia Giudici e Paola Cagliari

Nella mattinata di venerdì 17 maggio, il sistema dei Nidi d’infanzia comunali di Piacenza sarà al centro della visita dell’assessore all’Educazione del Comune di Reggio Emilia Iuna Sassi, accompagnata nell’occasione da Claudia Giudici e Paola Cagliari, rispettivamente presidente e direttore dell’Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia cui l’Amministrazione del capoluogo emiliano ha affidato la gestione e programmazione di tutte le attività legate al funzionamento e alla qualificazione dei servizi per i più piccoli.

Insieme all’assessore al Nuovo Welfare Giovanna Palladini, alle 10 la delegazione di Reggio Emilia verrà accolta presso il nido Astamblam in via Guarnaschelli, quindi farà tappa al nido Girotondo, in via don Dieci, dove verrà allestito un piccolo spettacolo dimostrativo del progetto Nidi d’ombra, che ha coinvolto le educatrici nel percorso formativo messo a punto da Teatro Gioco Vita. A seguire, alle 12, è prevista la visita alla mostra dedicata ai Nidi comunali di Piacenza tuttora esposta presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove sarà presente anche Elisabetta Musi, docente di Pedagogia Sociale nel corso di Scienze dell’Educazione.

“E’ motivo di grande orgoglio per il Comune di Piacenza – sottolinea l’assessore Palladini – poter illustrare alle rappresentanti di una realtà studiata in tutto il mondo per la sua eccellenza in ambito educativo e per i suoi servizi all’infanzia, qual è Reggio Emilia, i progetti e le peculiarità dei nostri nidi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.