Finale scudetto (gara 1): a Conegliano vince Piacenza (2-3) foto

La Rebecchi Nordmeccanica si aggiudica gara1 al tie break. Nel quinto set Piacenza prosegue sul sentiero dei precedenti parziali, non perde un’occasione per mettere palla a terra e la fiducia delle avversarie viene meno

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza supera per 3 a 2 la Imoco Volley Conegliano in una partita dalle fasi alterne, aggiudicandosi la prima partita di finale del campionato.
L’appuntamento è ora al Pala Banca martedì 7 maggio alle 20.30 per la seconda partita, a cui seguirà la terza finale giovedì sera sempre alle 20.30 al Pala Banca.

Dopo il primo intervallo tecnico il primo set scivola sempre più nelle mani di Conegliano che dal 7 a 8 si porta al 16 a 11, mantiene il vantaggio fino al 21-16 e controlla la rimonta piacentina vincendo il parziale 25 a 22.
Ancora più netta la supremazia delle padrone di casa nel secondo set, in cui vanno a guidare 20 a 11. Piacenza rimonta con cinque punti consecutivi ma anche il secondo set va a Conegliano per 25 a 21.
In avvio del terzo set Piacenza appare più decisa e guadagna presto quattro punti di vantaggio. A metà set Conegliano sfiora più volte il pareggio, ma dal 12 a 11 Piacenza si allontana in progressione fino al 25 a 16 con cui accorcia le distanze.
Simile è l’andamento del quarto set, con Piacenza subito avanti e poi raggiunta da Conegliano sul 12 pari. Da qui la Rebecchi Nordmeccanica vola sul 20 a 13 e sul 22 a 14, e con il 25 a 16 conclusivo pareggia il conto set.
Il tie break si apre con i punti di Piacenza che dopo il momentaneo pareggio di Conegliano (2 a 2)  ritorna in testa e mantiene il vantaggio fino al pallone del definitivo 15 a 8.

LA CRONACA

In un campo color rosa-viola sta per iniziare la prima partita di finale.
Suona l’inno nazionale, cantato a grandissima voce dalle giocatrici e dal folto pubblico.
Conegliano manda in campo Camera, Nikolova, Fiorin, Barcellini, Calloni, Barazza, Rossetto. Piacenza schiera Ferretti, Turlea, Meijners, Bosetti, Leggeri, Nicolini, Sansonna.

Primo set – La partenza è a favore di Piacenza, però Conegliano insegue vicinissima, pareggia a quota 4 e sorpassa. La Rebecchi Nordmeccanica pareggia di nuovo (6 pari) e arriva in testa al primo intervallo tecnico: 8 a 7.
Al rientro in campo Conegliano con una raffica di tre punti a fila ritorna subito in testa e  scappa via: 10 a 8 dopo un grande muro di Barazza, 12 a 9, 15 a 10 con un mani-out di Nikolova, 16 a 11 dopo un attacco di Fiorin.
Bella la rimonta di Piacenza che recupera fino al 16-14, ma Conegliano schizza al 18-14 e poi al 21-16.
Dopo un lunghissimo scambio spettacolare Piacenza segna il punto numero 19, Conegliano ne ha però 22. Ancora Piacenza a segno, ma Conegliano arriva al 24-21, Piacenza con Turlea annulla il primo set ball ma un pallonetto di Nikolova vale il primo set per Conegliano: 25 a 22.

Secondo set – Ancora parte bene Piacenza (1-3), ma come nel primo set Conegliano pareggia (3-3) e sorpassa (7-4).
Conegliano incrementa progressivamente il vantaggio e al traguardo del secondo stop tecnico ha il doppio dei punti di Piacenza: 16 a 8. Piacenza riesce a recuperare qualche punto ma Conegliano si riprende il vantaggio con gli interessi: 20 a 11 dopo un muro di Calloni.
Con quattro punti firmati dalla appena entrata Nicolini Piacenza recupera fino al 20 a 16, ma Conegliano sale al 23 a 17, Piacenza ci prova ancora e arriva al punto numero 19 ma Conegliano si procura il primo set ball (24-19) prima di chiudere 25 a 21.

Terzo set – Piacenza gioca con molta decisione e schizza subito sul 4 a 1 e poi sul 6 a 2. Al primo intervallo è sempre Piacenza al comando (8 a 4). Conegliano dimezza subito il distacco ma Piacenza ritorna a +4: 10 a 6. Conegliano prova a riprendersi il set e quasi pareggia (10-9), si tiene a brevissima distanza fino al 12-11 ma Piacenza allunga di nuovo e si porta sul 17-13 e poi decolla salendo al 21 a 14, prima di chiudere i conti sul 25 a 15.

Quarto set – Punteggio in grande equilibrio in apertura del quarto set, finchè Piacenza prova a scappare (5 a 3) ma Conegliano resta a uno-due punti di distanza.  Di nuovo è pareggio (7 a 7), ma Piacenza scappa ancora avanti e si porta sul 10 a 7. Conegliano si riporta sotto (11 a 10) e pareggia: 12 pari. Piacenza riguadagna tre punti di vantaggio (15 a 12),  e dopo una fast di Guiggi va al secondo intervallo tecnico sul 16 a 13. Un ace di Meijners vale il 18 a 13, poi Piacenza arriva al 20 a 13 e al 22 a 14, prima di pareggiare il conto set con il 25 a 16 che manda le squadre al set di spareggio.

Quinto set –
Il set si apre con i muri di Bosetti e di Leggeri, Calloni accorcia e Barcellini pareggia. Turlea rimette in moto il punteggio di Piacenza e poco dopo firma anche il 5 a 3, Nikolova accorcia ma il pallone di Meijners spazzola la linea del campo e Guiggi a muro firma il 7 a 4. Barazza spara il pallone del 7 a 5, Ferretti si piega all’indietro per lanciare Guiggi che va a segno e si va al cambio di campo con Piacenza avanti 8 a 5.
Ace di Meijners, attacco fuori di Conegliano: 10 a 5. Bosetti mette a terra il pallone, Calloni replica: 11 a 6. Fiorin va a punto, ma l’attacco di Guiggi e il muro di Bosetti valgono il 13 a 7. Calloni a muro  tiene accese le speranze di Conegliano, ma il mani fuori di Bosetti  porta al primo match ball: 14 a 8, e la partita si chiude con un muro di Turlea.

IL TABELLINO:
Imoco Volley Conegliano – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 2-3 (25-22, 25-21, 15-25, 16-25, 8-15)
Imoco Volley Conegliano: Agostinetto, Fiorin 16, Camera 1, Rossetto (L), Calloni 14, Nikolova 16, Crozzolin, Barcellini 14, Barazza 7. Non entrate: Maruotti, Daminato, Zanotto. All. Gaspari.
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza:  Valeriano, Leggeri 10, Turlea 18, Meijners 25, Secolo, Nicolini 3, Ferretti, Sansonna (L), Guiggi 8, Radenkovic, Bosetti 26. All. Caprara.
Arbitri: La Micela, Prandi.
Note: durata set: 28’, 31’, 24’, 25’, 16’; tot: 2h04’. Spettatori 5500.

LEGGI LA CRONACA DELLA PARTITA SU SPORTPIACENZA.IT

****
Inizia alle 15 sul campo della Imoco Volley Conegliano la prima partita di finale del campionato italiano 2012-2013. Teatro della sfida sarà il Pala Verde di Villorba, in provincia di Treviso.
È prevista una serie di cinque incontri, il titolo verrà assegnato alla squadra che per prima raggiungerà le tre vittorie; il 7 e il 9 maggio si giocheranno al Pala Banca di Piacenza la seconda e la terza sfida, e se nessuna squadra avrà vinto tre volte si ritornerà sabato a Villorba per la eventuale quarta gara, a cui potrebbe seguire anche una quinta e definitiva partita a Piacenza il 15 maggio.
 
Molte delle atlete in campo hanno già assaporato la vittoria del titolo nazionale.
Ferretti e Guiggi l’hanno conquistata insieme per tre stagioni consecutive indossando la maglia di Pesaro.
Barazza e Secolo hanno condiviso fianco a fianco la gioia di due titoli giocando nel Bergamo, e nella prima occasione erano guidate da Caprara, anch’egli due volte vincitore con i colori di Bergamo.
Sempre con la maglia di Bergamo sono arrivati i titoli italiani di Turlea e di Bosetti quando aveva come vice allenatore l’attuale secondo coach del Piacenza Bregoli, mentre il capitano Leggeri ha vinto il campionato con Modena e Meijners è campione in carica avendo trionfato l’anno scorso con Busto Arsizio. 
 
Difficile il pronostico per la partita di domenica. La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza ha incontrato due volte Conegliano in campionato vincendo in entrambe le occasioni, così come era successo nella partita di allenamento che si giocò mesi fa al Pala Banca nella fase precampionato; ma l’esperienza insegna che i play off hanno spesso uno svolgimento differente dalla regular season.
 
A conferma di ciò, basta ricordare che Conegliano ha guadagnato la finale superando in semifinale quella Busto Arsizio che non solo è campione d’Italia in carica, ma ha anche terminato largamente in testa la stagione regolare in cui aveva sconfitto Conegliano 3-0 all’andata e 3-1 al ritorno e aveva registrato solo tre sconfitte complessive.
 
Piacenza dal canto suo è arrivata alla finale dopo aver lottato fino all’ultimo contro la coriacea Bergamo nella prima semifinale giocata in casa, risolta a favore delle piacentine solo dopo aver annullato ben due match-ball bergamaschi al tie-break, e trionfando nella seconda semifinale a Bergamo. 
 
Con questi ingredienti c’è da attendersi una sfida senza esclusione di colpi e tutta da seguire.
 
IN VENETO ANCHE I PINK WOLF
Non mancheranno certo i Pink Wolf sugli spalti del Palaverde di Villorba; gli “ultras” piacentini hanno organizzato la trasferta in pullman, per informazioni contattare Pietro Ferrari al numero  328 2135477 oppure via email: pietro.f51@gmail.com.
 
DIRETTA TV E INFO VIA WEB
La partita di domenica sarà trasmessa in diretta da Rai Sport 2 con la telecronaca di Maurizio Colantoni e i commenti di Andrea Lucchetta. Flash in tempo reale di sportpiacenza.it e piacenzasera.it, e come sempre l’andamento del punteggo sul sito della Lega Volley Femminile serie A.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.