Il lavoro a lutto: non c’è festa il Primo Maggio a Piacenza LO SPECIALE foto

Sei milioni di ore di cassa integrazione a Piacenza nel 2012 e i nomi delle aziende che hanno chiuso i battenti riprodotti come epitaffi. Sono alcuni dei cartelli portati dai lavoratori, accanto ai tradizionali striscioni dei sindacati e dei consigli di fabbrica, lungo il tradizionale corteo del Primo Maggio a Piacenza

Sei milioni di ore di cassa integrazione a Piacenza nel 2012 e i nomi delle aziende che hanno chiuso i battenti riprodotti come epitaffi. Sono alcuni dei cartelli portati dai lavoratori, accanto ai tradizionali striscioni dei sindacati e dei consigli di fabbrica, lungo il tradizionale corteo del Primo Maggio a Piacenza. Nessuna festa quest’anno, per scelta dei sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil che hanno deciso di ricordare le tante situazioni di crisi e di sofferenza che riguardano molteplici attività produttive del nostro territorio. GUARDA A FONDO PAGINA LA FOTO DELLA PIAZZA  

I dati sulla situazione piacentina parlano da soli: 412 le imprese chiuse nei primi mesi del 2013, 3181 gli iscritti alle liste di mobilità, la disoccupazione giovanile arrivata al 29 per cento, 6 milioni di ore di cassa integrazione finanziate nel 2012. Al termine del corteo il comizio in piazzetta Mercanti del segretario privinciale della Uil Massimiliano Borotti di Uil. La parola è poi passata anche alcuni lavoratori di aziende in crisi. Il segretario Cgil Paolo Lanna ha partecipato all’iniziatva a Monticelli.

LO SPECIALE DI DON CHISCIOTTE SUL LAVORO

TRIBUTO ANMIL – Torna anche quest’anno come da tradizione il Tributo Anmil alle vittime del lavoro. Il primo maggio in Piazza Cavalli dalle ore 16 si esibiranno: Antonio Ferrari – Giuseppe Libè – Alessandro Zanolini e i Pietra Nera – Anima – gli svizzeri Vadvuc – Deja Vu e dalle 21 Daniele Ronda & Folklub.  L’ingresso sarà gratuito.

CUNCERTASS – E Il 1° maggio ritorna anche il Cuncertass alla Cooperativa Sant’Antonio, un evento ormai tradizionale giunto all’ottava edizione che avrà un’anticipazione martedí 30 aprile, con “Aspettando il 1° maggio”. Ricchissimo il programma di mercoledì, che spazia dalle 15.30 alle 24. Sul palco ci saranno gli Urban Jungle, i No.Tnx, Greenpeace for Day, I due bugiardi, i Flowers, gli Ants, i Cardin’sons, i Bravi Tutti. E, guest star dell’edizione, i Las Karne Murta. Dj set curato da i Tramadrops.


Artisti itineranti pronti per il 1° maggio. Esibizioni nelle vie del centro

Primo maggio a tutta cultura. Visite guidate agli scavi di Veleia

Ciclismo, doppio appuntamento per il primo maggio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.