Piacenza Solidale, 54mila pasti grazie agli alimenti donati. “Aumenta la povertà” foto

Nella Sala Parrocchiale della Basilica di Sant’Antonino a Piacenza, alla presenza di Gianni Ambrosio, Vescovo Diocesi Piacenza Bobbio, illustrato il report dell’attività di Piacenza Solidale nel 2012

Più informazioni su

I prodotti alimentari ottenuti in donazione sono complessivamente 92mila e 800 kg che valgono per ben 54mila 091 pasti erogati. Il controvalore in euro (2.5 euro/chilo) è di 202mila e 843, mentre il costo di gestione è di 25 mila euro. Sono i numeri di Piacenza Solidale, la raccolta delle derrate alimentari fresche dalla distribuzione commerciale a Piacenza organizzata a sostegno delle Associazioni che organizzano le mense per i poveri.

Nella Sala Parrocchiale della Basilica di Sant’Antonino a Piacenza, alla presenza di Gianni Ambrosio, Vescovo della Diocesi Piacenza Bobbio, il Dott. Max Amato ha illustrato il report dell’attività di Piacenza Solidale nel 2012. “I numeri stilati non rappresentano ancora il reale bisogno che c’è nella popolazione, bisogno che in questo momento di crisi continua ad aumentare e richiedere uno sforzo maggiore, per questo stiamo trattando con un possibile nuovo partner, Esselunga, per colmare il vuoto che ancora sussiste – così ha precisato Max Amato che ha poi concluso – voglio sottolineare come, tranne per la parte di catena riguardante San Giorgio che si è resa autonoma, chi ha iniziato con noi questa avventura anni fa, non ha più smesso, portando avanti il suo impegno” 

Andando oltre il lato prettamente tecnico ed economico sono arrivate le parole del Vescovo della diocesi di Piacenza e Bobbio, Gianni ambrosio: “Una iniziativa che dimostra la nostra socievolezza, la nostra realtà umana, che tante volte non emerge ma che però in queste occasioni, quando esiste un mezzo adeguato, si mostra – poi mons. Ambrosio ha voluto utilizzare le parole di Papa Francesco che ha incontrato negli scorsi giorni – “Partire dalla periferia” non è una frase ad effetto, ma significa partire dalla realtà dei fatti, allontanandoci dal punto di vista del nostro io e avvicinandoci a quello degli altri, solo così si riesce a vedere come la realtà è diversa da quella che ci eravamo creati nel nostro piccolo mondo. L’uomo ha bisogno di un orizzonte più grande”.

Caritas: “Aumentano i poveri”

“Il mio giudizio su questa iniziativa è fortemente positivo. Dai supermercati e non solo, arrivano prodotti utili per tante persone, che andrebbero altrimenti al macero e per questo a loro va il nostro ringraziamento – questa è la soddisfazione di Giuseppe Chiodaroli della Caritas diocesana – Purtroppo dai nostri dati i poveri, non solo a Piacenza, sono in aumento ma nonostante le difficoltà la nostra città risponde bene dimostrandosi sensibile, mettendo in luce un lato solidale che non è quantificabile”. 

Al termine della conferenza stampa i presenti all’incontro si sono sono diretti alla mensa della Caritas per pranzare insieme ai tanti ospiti che tutti i giorni affollano i tavoli. Tra le autorità presenti, alcuni hanno anche indossato il grembiule, come testimoniato dalle foto, per mettersi al servizio dei commensali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.