Studenti dell’Alberghiero in visita al Caseificio Casa Nuova di Chiavenna

Oltre 20 studenti, al fine di comprendere la passione e la professionalità di coloro che producono uno degli ingredienti più presenti sulle nostre tavole e ricette,  guidati dai professori Grazia Pomati e Matteo Anselmi, sono stati ricevuti dal presidente Giovanni Merli

Più informazioni su

Nei giorni scorsi importante uscita didattica degli allievi della 3° indirizzo cucina dell’istituto Alberghiero di Piacenza al Caseificio Cooperativo Casa Nuova di Chiavenna Landi di Cortemaggiore azienda storica aderente a Confcooperative Piacenza. Oltre 20 studenti, al fine di comprendere la passione e la professionalità di coloro che producono uno degli ingredienti più presenti sulle nostre tavole e ricette,  guidati dai professori Grazia Pomati e Matteo Anselmi, sono stati ricevuti dal presidente Giovanni Merli. Lo stesso Presidente, accogliendo i giovani ospiti, ha sottolineato come l’accostamento tra tradizione e innovazione tecnologica hanno consentito all’azienda la produzione di un eccellente Grana Padano, unitamente a ricotta e formaggino goloso, tutti prodotti venduti direttamente nello spaccio aziendale affiliato al circuito “QUI DA NOI promosso da FEDAGRI Confcooperative.

Nel corso della visita, gli Allievi, hanno avuto modo di interagire con i casari Cristian e Nando Rossi, i quali, insieme a Daniela, Nicolò e Monia ed un ulteriore dipendente si occupano interamente della gestione del caseificio; il tour formativo inoltre ha permesso di  vivere “dal vivo” i principali processi che contraddistinguono il ciclo produttivo: la lavorazione del latte in caldaia, la nascita della forma, il riposo in teli di fibra naturale (lino), l’ asciugatura su appositi tavoli aspersori e l’applicazione dei caratteristici marchi del consorzio GRANA PADANO e della relativa matricola riportante la dicitura PC503, testimonianza di una storica adesione di Casa Nuova al consorzio della tutela del grana padano. Il caseificio cooperativo sorto nel 1947 è operativo da ben 66 anni ed occupa un’area coperta di circa 3200 mq.  ed è costituito da 7 aziende socie, tutte ubicate nel raggio pochi chilometri situate nei comuni confinanti: San Pietro in Cerro, Monticelli d’Ongina e Cadeo.

Grande stupore e meraviglia ha suscitato negli studenti e professori la successiva visita al magazzino di stagionatura del formaggio che può ospitare fino a 17000 forme di grana Padano il quale può essere stagionato fino ad oltre 24 mesi. La visita si è conclusa nella sala riunioni del caseificio dove il presidente Merli e il Consigliere Repetti hanno sottolineato concretamente, offrendo assaggi di prodotto stagionato oltre 20 mesi, quanto esperienza, professionalità, passione, fatica e costanza siano prerogative fondamentali per ottenere un risultato di alta qualità invidiato e in alcuni casi imitato in tutto il mondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.