Tassi (Pdl): “I nomadi paghino l’acqua come tutti i cittadini”

"L’acqua utilizzata dai nomadi - scrive Tassi - viene pagata in parte dal Comune di Piacenza". Per questo, prosegue, "emerge una disparità di trattamento nei confronti di tutti gli altri utenti piacentini che pagano regolarmente il proprio consumo dell’acqua"

Più informazioni su

“I nomadi paghino l’acqua che consumano come tutti i cittadini”. A chiederlo è Marco Tassi, capogruppo Pdl in consiglio comunale, che sul tema ha presentato una mozione urgente. “L’acqua utilizzata dai nomadi – scrive Tassi – viene pagata in parte dal Comune di Piacenza”. Per questo, prosegue, “emerge una disparità di trattamento nei confronti di tutti gli altri utenti piacentini che pagano regolarmente il proprio consumo dell’acqua”.

Il consigliere chiede quindi che il Comune metta in atto “con urgenza tutte le iniziative necessarie per addebitare il consumo dell’acqua ai nomadi stessi. In questo modo si ridurrebbero ulteriormente e immediatamente gli sprechi per l’amministrazione comunale”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.