Vini piacentini verso la Cina, De Micheli: “Straordinaria opportunità di crescita”

Vini piacentini pronti a invadere lo sterminato mercato cinese, grazie ad un importante accordo di export che è stato siglato tra la Vino Wine co. , una delle maggiori ditte importatrici di vino in Cina, e il Consorzio Vini Doc Colli piacentini

Più informazioni su

Vini piacentini pronti a invadere lo sterminato mercato cinese, grazie ad un importante accordo di export che è stato siglato tra la Vino Wine co. , una delle maggiori ditte importatrici di vino in Cina, e il Consorzio Vini Doc Colli piacentini. A favorire l’incontro tra la crescente domanda del colosso orientale e l’offerta di indubbia qualità del territorio piacentino, la parlamentare Paola De Micheli, che nei giorni scorsi ha accompagnato in un tour commerciale Zhou Haibo, titolare della Vino Wine Co. nelle cantine Azzali, Vicobarone a Casabella insieme al presidente del Consorzio Vini Doc Colli Piacentini Roberto Miravalle.

“Il signor Haibo era già stato ospite nei mesi passati – spiega Paola De Micheli – alla Camera dei Deputati dove ho conosciuto la sua attività economica e la sua grande passione per l’Italia e i prodotti di qualità. Al suo catalogo di vini provenienti un po’ da tutta la penisola mancavano quelli emiliani, così è nata l’idea di una visita nella nostra provincia. Dopo un primo incontro in Camera di Commercio l’autunno scorso, si è convinto a scegliere Piacenza e a stringere un accordo commerciale di assoluto rilievo per esportare sul mercato cinese importanti quantitativi dei nostri migliori vini. Inoltre è previsto che nei prossimi mesi vengano organizzate degustazioni in Cina non solo di vini ma anche di prodotti gastronomici locali”.

“L’accordo raggiunto – sostiene la deputata piacentina – è la conferma del grande valore dei nostri prodotti agroalimentari e la soddisfazione manifestata dall’imprenditore cinese Haibo dimostra che esistono grandi potenzialità di crescita, a patto di affrontare con spirito di squadra ai grandi mercati in espansione. Occorre portare sul territorio piacentino nuove opportunità economiche e relazioni con i grandi paesi emergenti come la Cina: in questo senso l’Expo 2015 costituisce una formidabile occasione ed è più che mai necessario accelerare per presentare una proposta forte e coesa di promozione del nostro territorio alla dirigenza della grande kermesse milanese”. Nella foto la visita piacentina di Zhou Haibo, titolare della Vino Wine Co. accompagnato dalla parlamentare Paola De Micheli presso alcune cantine vinicole locali

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.