Festa della Repubblica, cerimonia “anti-crisi” in Piazza Cavalli LE FOTO foto

Cinque nuovi cavalieri del lavoro nominati nella tradizionale cerimonia in piazza Cavalli. Tanti i piacentini presenti. Evento all’insegna dell’austerità, così come chiedono le direttive nazionali

Una cerimonia all’insegna dell’austerità, per contenere i costi senza per questo ridurre il significato simbolico della Festa della Repubblica. Si è tenuta questa mattina in occasione del 67^ anniversario della Festa della Repubblica la cerimonia dell’alzabandiera con picchetto militare composto da tutte le rappresentanze delle Forze Armate. Le celebrazioni del Due Giugno quest’anno sono cadute di domenica: circa duecento i piacentini che hanno assistito al tradizionale evento. Il prefetto Antonino Puglisi ha letto il messaggio del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, che quest’anno ha ricordato anche i forti momenti di tensione vissuti a causa della crisi, citando indirettamente i suicidi avvenuti nell’ultimo periodo.

Sono state poi conesegnate le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e delle medaglie d’onore, concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti. Particolarmente emozionati i premiati, come Caterina Zurlo, direttrice della casa circondariale di Piacenza da dodici anni. “E’ per me un motivo d’orgoglio particolare, soprattutto in un momento così difficile per l’Italia” ha dichiarato.

Sospeso il tradizionale ricevimento in Prefettura, che accoglieva tutte le maggiori istituzioni civili, economiche e militari del territorio piacentino. Al ricevimento si era sostituito un semplice brindisi in occasione del terremoto in Abruzzo. La crisi economica e il generale giro di vite su tutte le spese di rappresentanza ha fatto il resto.

I premiati. I destinatari delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana sono:

CAVALIERI

Abbondanza Giuseppe Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri in servizio presso il Comando Provinciale Carabinieri di Piacenza.

Giannatiempo Angelo Sostituto Commissario della Polizia di Stato a riposo, ha prestato servizio presso la locale Questura.

Meringolo Maria Letizia
Conseguita la laurea in biologia nel 1985, ha esercitato la professione presso la Clinica S. Antonino di Piacenza per 19 anni. Nel 2003 ha aperto due laboratori di analisi.

Rosini Luciano
Medico chirurgo operante in città.

Zurlo Caterina Direttrice della Casa Circondariale di Piacenza dal 2001.

I destinatari delle Medaglie d’Onore sono:

ALLA MEMORIA

–    MALCHIODI GIOVANNI deportato dal 01/09/1943 al 01/04/1945 e internato a Magdeburgo
–    VERCESI TERESIO deportato dal 01/09/1943 al 01/05/1945

Nella stessa giornata, il Palazzo del Governo sarà aperto alla cittadinanza, dalle ore 16 alle ore 18 con visita guidata gratuita a cura della Prof.ssa Anna Coccioli Mastroviti. Per l’occasione sarà possibile prendere parte alle visite guidate gratuite al Museo Civico di Palazzo Farnese, alle ore 9,30, 10, 11, 11,30, 15, 15,30, 16,30 e 17; ingresso gratuito anche per la mostra “Un Raffaello per Piacenza” allestita presso lo Spazio Mostre di Palazzo Farnese (orari 09.30 – 13.00 e 15-18). Visita guidata con partenza ore 15.30 dalla Chiesa di San Sisto (prenotazione n. 392/4446225).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.