Quantcast

Il carcere di Piacenza esplode: 313 detenuti. Dovrebbero essere 178

Situazione grave in tutta la Regione: 3767 in carcere a fronte di una capienza di 2465 posti. I sindacati: "Sono ricominciate a crescare le persone dietro le sbarre. Si deve intervenire in qualche modo".

Più informazioni su

«Continua a peggiorare la situazione nella carceri italiane. Anche in Emilia Romagna i detenuti hanno ripreso a crescere. In base ai dati di maggio 2013 i detenuti presenti in Emilia Romagna sono 3.767, a fronte di una capienza di 2.465 posti disponibili».
Lo riferisce Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto Sappe, uno dei sindacati della polizia penitenziaria.  «Di questi 1.418 sono imputati – aggiunge -. A Bologna i detenuti presenti sono 939, per una capienza di 497 posti; a Ferrara presenti 383, per 257 posti; a Forlì 165, per 148; a Modena 524, per 221; a Parma 639, per 329; a Piacenza 313, per 178; a Ravenna 126, per 59; a Reggio Emilia casa circondariale, 245, per 167; a Reggio Emilia ospedale psichiatrico giudiziario, 174, per 132; a Rimini 169, per 169. A questi si aggiungono 91 internati della Casa di Lavoro di Castelfranco Emilia. All’incremento dei detenuti fa seguito il costante decremento del personale di polizia penitenziaria. Per un organico previsto di 2.401 unità ne sono presenti solo 1.844».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.