Quantcast

In provincia parte la guerra alla zanzara tigre

Si stanno mobilitando i comuni della provincia contro il nemico di tutte le estati: la zanzara

Più informazioni su

Con l’approssimarsi della stagione estiva è partita anche quest’anno la campagna di prevenzione contro la zanzara tigre. Il Centro di Educazione alla Sostenibilità (CEAS) dei Comuni di Fiorenzuola, Alseno, Cadeo e Pontenure, in collaborazione con l’Ausl si attiveranno sui territori comunali con le misure necessarie per contenerne la diffusione, sulla base di quanto disposto dai  piani regionali. Sono stati programmati periodici interventi di disinfestazione con specifici prodotti antilarvali biologici nei pozzetti e nelle caditoie posti nelle aree di pertinenza pubblica.

Nella campagna di prevenzione risulta però indispensabile anche la piena collaborazione da parte dei cittadini per quanto riguarda le aree private, per evitare la riproduzione della zanzara tigre, favorita dai ristagni di acqua. Allo scopo si riportano i provvedimenti per la prevenzione ed il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori e in particolare dalla zanzara tigre disposti nelle ordinanze dei sindaci che obbligano tutti i cittadini, gli amministratori condominiali, i proprietari e responsabili di attività industriali, artigianali e commerciali, i responsabili dei cantieri e di attività di stoccaggio di materiali di recupero, i gestori di depositi di copertoni e i conduttori di orti e vivaisti a porre in essere comportamenti e interventi volti a contrastare la diffusione della cosiddetta zanzara tigre (Aedes albopictus) e a prevenire la Chikungunya e la Dengue. 

In particolare, occorre evitare i ristagni in quanto le zanzare depongono le uova in qualsiasi contenitore d’acqua, preferibilmente presso le abitazioni o in luoghi frequentati dall’uomo e in presenza di abbondante vegetazione. È dunque necessario eliminare tutti i recipienti non indispensabili e svuotare dopo ogni uso quelli di cui non si può fare a meno. È necessario inoltre effettuare trattamenti con prodotti larvicidi laddove necessario. Sono previste sanzioni amministrative per chi non rispetta le indicazioni contenute nell’ordinanza. Si ricorda che la campagna contro la zanzara tigre è obbligatoria e che per garantire l’efficacia dei trattamenti è indispensabile attuare gli interventi nel periodo e secondo le modalità sopra indicate. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.