Quantcast

Rifondazione: “Sull’acqua pubblica il Pd tradisce gli impegni presi”

Presa di posizione dopo la bocciature dell’odg presentato 

Più informazioni su

Intervento a firma di David Santi, segretario prov.le PRC, Cesare Maggi, segretario cittadino PRC e Carlo Pallavicini Capogruppo PRC/Sinistra per Piacenza sul voto del consiglio comunale riguardo al tema dell’acqua pubblica

Getta la maschera il gruppo consiliare PD al comune di Piacenza bocciando l’ordine del giorno presentato da Rifondazione Comunista/Sinistra per Piacenza che proponeva il ritorno alla gestione “in house” del ciclo idrico integrato. Riportare all’interno di un soggetto interamente pubblico, ad esempio di una società consortile speciale di proprietà dei comuni piacentini, la gestione dell’acqua significa garantire bollette più basse, standard di qualità più avanzati, diritti e stabilità occupazionale per i lavoratori del settore, diritto universale di accesso ad un bene comune svincolato dalle logiche mercantili e di profitto che le soluzioni privatistiche invece sottendono.

Volere l’acqua pubblica significa questo e significa anche riportare più vicino al proprio territorio le decisioni che invece (già oggi) prendono i soci privati e gli azionisti che magari hanno sedi legali alle isole Cayman, non in Piazza Cavalli. Queste sono le considerazioni che hanno portato la coalizione di governo della città a mettere l’obbiettivo della ripubblicizzazione dell’acqua nel proprio programma elettorale in ossequio alla volontà popolare espressasi con il referendum.

Oggi il gruppo consiliare del PD tradisce gli impegni assunti con gli alleati e la città forse perchè punta ad una società mista pubblico/privato nella quale centrale non è lo scopo di garantire un diritto universale, bensì il profitto di qualche privato e la realizzazione di qualche carrozzone per politici a fine carriera. Rifondazione Comunista gli impegni li rispetta e per questo faremo una determinatissima opposizione alle scelte liberiste di regalare l’acqua al profitto e ai profittatori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.