Quantcast

San Salvatore, 56enne stroncato da un malore nel Trebbia FOTO foto

La disgrazia alle 17,30: Giuseppe Visigalli, residente a Guardamiglio, si è sentito male nella zona tra Marsaglia e Bobbio. Inutili i soccorsi del 118 e dell’elisoccorso

Ancora una tragedia sul Trebbia. Domenica pomeriggio attorno all 17,30 Giuseppe Visigalli, di 56 anni, residente a Guardamiglio, è morto nelle acque del fiume tra Marsaglia e Bobbio, nei pressi di S. Salvatore. Inutili i soccorsi degli uomini del 118 e l’arrivo dell’elisoccorso partito da Parma.

Il 56enne si sarebbe avventurato nel fiume per poi accasciarsi a terra, non riuscendo a rientrare a riva. La moglie, rimasta fuori dall’acqua, è subito intervenuta provando a soccorrerlo per poi lanciare l’allarme. I soccorsi da Marsaglia sono arrivati in pochi minuti. Gli uomini del 118 hanno tentato di rianimare il 56enne ma per lui non c’era più nulla da fare. Sul posto è arrivato anche il personale del soccorso alpino, per recuperare il corpo che si trovava, ormai senza vita, in una zona impervia che nessun mezzo di soccorso sarebbe riuscito a raggiungere.

Secondo le prime analisi dei medici si sarebbe trattato di un malore, probabilmente un infarto cardiaco, che ha colpito l’uomo subito dopo l’ingresso in acqua.  Comunque gli inquirenti hanno disposto l’autopsia sul corpo del 56enne, che sembra avesse già accusato problemi cardiaci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.