Si sposa Paola De Micheli, il premier Letta: “Forte legame con il territorio” foto

E’ arrivato a piedi il presidente del Consiglio Enrico Letta, accompagnato dalla moglie. Tanti i vip presenti, da Fedele Confalonieri a Mauro Moretti di Trenitalia. Cerimonia tutta piacentina, a partire dal bouquet, rigorosamente biancorosso.

Paola De Micheli e Giacomo Massari, novelli marito e moglie, hanno voluto un matrimonio che rispecchiasse fino in fondo la loro indole verace e sincera, il legame con la terra e gli amici, e che – a dispetto del ruolo e della visibilità nazionale della sposa, vicepresidente del gruppo alla Camera del Pd – non tradisse la loro appartenenza a Piacenza. E così la cerimonia, iniziata con il rito religioso nella basilica di San Sisto, e conclusasi con il ricevimento a Villa Corneliano di S. Giorgio, ha accompagnato i tanti vip, dal premier Enrico Letta in giù, in un vero e proprio itinerario delle bellezze piacentine. Da quelle gastronomiche, con un menù rigorosamente a filiera corta, a base di tortelli e risotto, faraona e vini dei nostri colli, a quelle di natura agreste, il vero filo conduttore di tutta la festa.

Ognuno degli ospiti, non solo Letta con tutto il suo staff, ma anche i vari colleghi di Parlamento presenti – come il capogruppo alla Camera della Lega Roberto Giorgetti – e anche i personaggi del mondo economico – Fedele Confalonieri (presidente di Mediaset), Mauro Moretti (ad delle ferrovie), Maurizio Gardini (presidente di Confcooperative), e il piacentino Sergio Giglio, per citarne alcuni – sono stati fatti accomodare in tavoli dedicati a un ortaggio. Quello degli sposi intitolato significativamente al pomodoro, e poi gli altri assegnati al peperoncino, al carciofo romano e così via. Pierluigi Bersani non ha mancato l’appuntamento, intrattenendosi tuttavia solo per l’apertivo, che ha avuto un divertente prologo. Mentre sposi e invitati raggiungevano Villa Corneliano, l’ex segretario Pd è stato visto seduto a un tavolo della locanda di Viustino sorseggiare un bicchiere di vino proprio con Enrico Letta e Mauro Moretti. 

Non solo tanti ospiti vip, ma anche tutti gli amici d’infanzia e i parenti degli sposi, per un totale di oltre 200 invitati. E poi tanti auguri d’eccezione, visto che la sposa ha ricevuto omaggi e felicitazioni da esponenti politici appartenenti un po’ a tutti i gruppi in Parlamento. Un sms dalla Siberia è arrivato anche dal ct della nazionale azzurra di volley Mauro Berruto, amico di lunga data di Paola De Micheli.

Festaggiamenti sobri durante la cena, in puro stile piacentino (anche la torta nuziale era biancorossa con meringa e lamponi), con un divertente intermezzo curato da Nicola Gobbi. Una fotostoria semiseria della coppia di sposi, dall’infanzia fino ai giorni nostri, che ha fatto sorridere tutti gli ospiti, compreso Fedele Confalonieri che si è congratulato con l’autore. Alla fine il taglio della torta e le danze.

Matrimonio in S. Sisto – Con il tradizionale ritardo che è concesso a tutte le spose Paola De Micheli è arrivata intorno alle 17,10 alla basilica di San Sisto per il matrimonio con Giacomo Massari. Il vestito della sposa, rigorosamente piacentino, è dell’Atelier Poesie. Tanti i dettagli dell’evento legati al territorio, a partire dal bouquet bianco-rosso. Visibilmente commossa, la sposa è stata accompagnata all’altare dal fratello Matteo, ha raggiunto il futuro sposo e dopo un bacio si sono scambiati un beneagurante “cinque”.

La cerimonia all’interno di San Sisto è stata celebrata da don Federico Tagliaferri davanti ai testimoni: la sorella Patrizia, il fratello Matteo, e l’amica d’infanzia Ilaria Pozzoli, per lei; la sorella Valentina, gli amici Giuseppe Gobbi e Gianmarco Fugazza per lui. Le letture sono state affidate al presidente del Consiglio Enrico Letta, che ha letto l’Inno alla Carità, contenuto nella Lettera ai Corinzi di San Paolo, a Nicola Gobbi, cugino di Paola De Micheli e storico speaker della Copra Volley, e a Paola Fugazza.

Gli ospiti e una visita a casa del premier Letta. Tanti i vip presenti al matrimonio della parlamentare piacentina Paola De Micheli. Oltre al presidente del Consiglio Enrico Letta, accompagnato dalla moglie che è giunto a piedi alla basilica di San Sisto dopo un incontro privato con Paola De Micheli all’ora di pranzo nella casa di famiglia a Pontenure. Presenti anche altri ospiti illustri, da Fedele Confalonieri a Mauro Moretti di Trenitalia. “Ho apprezzato molto il legame di Paola con il suo territorio – ha affermato il presidente del Consiglio Letta – quello di oggi è un bel momento”. Elogi per la sposa anche da Fedele Confalonieri: “Ci siamo conosciuti in televisione e l’ho apprezzata molto. E’ molto esperta di economia e purtroppo non è del mio schieramento politico, ma è una persona competente e corretta, ce ne fossero come lei nella nostra classe politica”, così come da Giancarlo Giorgetti, capogruppo alla Camera della Lega nord che ha ricordato i cinque anni comuni in Commissione Bilancio.

Tra gli invitati illustri piacentini c’erano rappresentanti del mondo economico (Sergio Giglio, Guido Molinaroli della Copra, Francesco Milza di Confcooperative), delle istituzioni (il questore Calogero Germanà, i politici piacentini del Partito democratico Vittorio Silva, Francesco Cacciatore, Silvio Bisotti, Stefano Cugini, Laura Rapacioli, Giulia Piroli, l’assessore regionale Paola Gazzolo, il consigliere regionale Marco Carini). Il capogruppo alla Camera Pd Roberto Speranza si è trattenuto solo in Chiesa, mentre il segretario regionale del Pd Stefano Bonaccini è arrivato in leggero ritardo. Presente anche il direttore di Rai Tre Andrea Vianello, volto conosciuto come conduttore di Agorà.

La presentazione. Fiori d’arancio per Paola De Micheli, parlamentare piacentina del Pd, e Giacomo Massari. Per le nozze, che si tengono oggi sabato 22 giugno a Piacenza, nella splendida cornice della basilica di San Sisto sono attesi tanti vip, tra cui il presidente del consiglio Enrico Letta che arriverà in forma strettamente privata. Sono dati presenti anche l’ex segretario del Pd Pierluigi Bersani, il capogruppo alla Camera Roberto Speranza e tanti altri colleghi di Parlamento di Paola De Micheli. Ma non mancheranno illustri esponenti del mondo economico e imprenditoriale. 

A dispetto di tante presenze vip, gli sposi hanno voluto una cerimonia semplice e soprattutto molto “piacentina”. Dopo le nozze la festa proseguirà in provincia, con il ricevimento a porte chiuse a S. Giorgio.

 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.