Quantcast

TRAGEDIA in riva al Trebbia. Uomo annega per salvare il figlio FOTO foto

Un quarantaquattrenne marocchino, residente a Castel San Giovanni, è annegato nel primo pomeriggio, attorno alle 13.30, nei pressi della barriera di Mirafiori di Rivalta. L’ uomo è entrato in acqua per aiutare il figlio in difficoltà. Il bambino è stato salvato da un giovane straniero

Più informazioni su

Tragica domenica per un uomo che si trovava con il figlio e la moglie sulle rive del fiume Trebbia. Un quarantaquattrenne marocchino Mohammed Rakik é, infatti, annegato nel primo pomeriggio, attorno alle 13.30, nei pressi della barriera di cemento di Mirafiori di Rivalta (in provincia di Piacenza), luogo estremamente noto ai bagnanti.

Sembra che l’uomo, residente a Borgonovo, sia entrato in acqua per aiutare il figlio di 11 anni in difficoltà (il bambino era scivolato nell’acqua alta della buca, all’altezza del muraglione in cemento della diga sul quale stava giocando). Il padre è stato inghiottito dall’acqua del fiume trovando la morte in una buca di 4 metri di profondità.

Il bambino è stato tratto in salvo da un venticinquenne straniero, probabilmente rumeno, che si è prontamente gettato in acqua insieme al padre. Sembra che il giovane si sia tuffato nuovamente per tentare di salvare anche il quarantaquattrenne marocchino, purtroppo invano. Quando il corpo è stato ripescato dalla buca, era ormai sotto l’acqua da oltre 20 minuti. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco con i sommozzatori, il soccorso alpino, il personale del 118, i carabinieri di Agazzano, la Polizia Municipale di Gazzola.

Le forze dell’ordine hanno lanciato un appello: chiedono al venticinquenne di presentarsi sia per ringraziarlo del nobile gesto che per acquisire ulteriori elementi per ricostruire l’incidente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.