Quantcast

118, Dosi e Trespidi da Errani. “A Piacenza la sede della centrale Emilia Ovest” 

Il sindaco di Piacenza Paolo Dosi e il presidente della Provincia Massimo Trespidi hanno incontrato Vasco Errani e l’assessore alla Sanità Carlo Lusenti 

Più informazioni su

Il sindaco di Piacenza Paolo Dosi e il presidente della Provincia Massimo Trespidi hanno incontrato il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani e l’assessore alla Sanità Carlo Lusenti sul destino della centrale piacentina del 118. Il vertice a Bologna non ha sortito decisioni definitive sulla centralizzazione del servizio di emergenza a Parma, i due rappresentanti delle istituzioni piacentine hanno fatto presente la richiesta del territorio locale di mantenere il centralino a Piacenza.

“Su questo fronte – ha spiegato Dosi – nessuna decisione definitiva è stata presa e in Regione sono ben consci delle richieste di Piacenza. Con il presidente Errani abbiamo parlato tuttavia della necessità di valorizzare tutta la sanità locale e non soltanto il pezzo relativo alla sede del 118, che pure è importante. Si è trattato di un incontro interlocutorio e il confronto proseguirà anche dopo l’iniziativa pubblica organizzata per mercoledì prossimo a difesa del 118 in piazza Cavalli. A una soluzione si arriverà presumibilmente in tempi non lunghissimi, appena dopo l’estate”.  

Il presidente Massimo Trespidi invece ha riportato a Errani e Lusenti la proposta emersa durante l’ultima conferenza socio sanitaria: “La sede unica del 118 resti a Piacenza, e diventi la sede della centrale operativa dell’Emilia Ovest, comprendendo anche Parma e Reggio Emilia. E’ una proposta – prosegue Trespidi – che ha dei costi e richiede degli investimenti. Ho chiesto al presidente e all’assessore di esprimere un parere in merito, e da parte loro c’è stata la disponibilità a prendere in esame la proposta. I lavori del gruppo tecnico chiamato a definire la riorganizzazione delle centraline del soccorso non si è ancora concluso, e proseguirà fino alla fine dell’estate”. Quindi i tempi per esaminare proposte alternative, rispetto al trasferimento a Parma, ci sono tutti. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.