Quantcast

“Abbonamenti Seta per gli studenti, rincari eccessivi” LA PROTESTA foto

Un gruppo di genitori ha incontrato oggi, a margine del consiglio provinciale, l’assessore Pierpaolo Gallini e alcuni consiglieri di minoranza, come Pierluigi Caminati e Marco Bergonzi, oltre al presidente del consiglio Roberto Pasquali, per protestare contro l’aumento del 30 per cento degli abbonamenti scolastici.

Più informazioni su

Un gruppo di genitori ha incontrato oggi, a margine del consiglio provinciale, l’assessore Pierpaolo Gallini e alcuni consiglieri di minoranza, come Pierluigi Caminati e Marco Bergonzi, oltre al presidente del consiglio Roberto Pasquali, per protestare contro l’aumento del 30 per cento degli abbonamenti scolastici. Nel bilancio della Provincia è stato infatti tagliato il contributo di 150 mila euro destinato proprio a sostenere le spese del trasporto degli studenti. “L’assessore ci ha detto che questo taglio potrebbe essere momentaneo – dicono i genitori – e le risorse potrebbero essere ripristinare se si allenta il patto di stabilità. Seta però i soldi li vuole subito, e gli incrementi non sono da poco. Gli abbonamenti sono solo su base annuale, mentre i nostri ragazzi ne usufruiscono per 9 mesi su 12, il servizio è scadente, e gli incrementi comportano un aumento di circa 150 euro in più rispetto all’anno scorso. Ad esempio per chi vive a Carpaneto l’importo è di 340 euro, piu’ alto l’abbonamento per chi vive a Borgonovo: 407 euro. A questi importi va aggiunto l’incremento del 30 per cento”.

“La situazione e’ migliorabile – risponde l’assessore Gallini -. E’ possibile agire sulle linee, razionalizzare il servizio, e chiedere ai sindaci della cintura urbana di versare un contributo, pari a 15mila, 12 mila euro. Ai genitori e’ stato proposto di chiedere a Seta di dividere l’abbonamento in due tranches, con una prima quota equivalente al l’abbonamento precedente. Di tutto questo si parlerà il 22 luglio, al mattino, qui in Provincia, nel corso di una riunione con i sindaci, Seta e Tempi Agenzia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.