Quantcast

Alessandro Preziosi apre la rassegna di teatro antico a Veleia

Lo spettacolo andrà in scena giovedì 18 luglio, a Veleia, inizio ore 21. La rappresentazione, così come le altre in calendario, sarà ad ingresso gratuito, grazie al contributo dei finanziatori e del main sponsor, la Fondazione di Piacenza e Vigevano. 

Più informazioni su

L’apertura del festival di Teatro Antico di Veleia è affidata al mito per eccellenza, il più fecondo, il più segreto, forse il più rappresentativo della cultura occidentale, Prometeo, il titano che ruba il fuoco agli dèi per donarlo agli uomini.

La potenza della scrittura tragica di Eschilo rivive nella voce e nell’interpretazione dell’affascinante Alessandro Preziosi, pluripremiato (premio Gassmann, Efebo d’Argento, premio Persefone…) e amatissimo attore che ha conquistato grande pubblico (grazie a serie tv come Elisa di Rivombrosa) e addetti ai lavori (per le ottime prove in tv, teatro e cinema). Un evento unico e imperdibile, in esclusiva per Veleia, impreziosito dal sofisticato accompagnamento al violoncello di Nicoletta Mainardi. Lo spettacolo andrà in scena giovedì 18 luglio, a Veleia, inizio ore 21. La rappresentazione, così come le altre in calendario, sarà ad ingresso gratuito, grazie al contributo dei finanziatori e del main sponsor, la Fondazione di Piacenza e Vigevano. 

Alessandro Preziosi figlio di avvocati, laureato in giurisprudenza, frequenta poi l’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Dopo il debutto in teatro nel ruolo di Laerte nell’Amleto, diretto da Antonio Calenda, lavora in televisione nella soap opera di Canale 5, Vivere e nella miniserie tv Una donna per amico 2 di Rossella Izzo. Lasciata la soap torna al teatro classico recitando nella Trilogia di Eschilo, sempre per la regia di Calenda, nelle vesti dell’araldo in Agamennone e di Oreste in Coefore ed Eumenidi.
Il successo però arriva con Elisa di Rivombrosa, serie televisiva di Cinzia TH Torrini, trasmessa tra dicembre 2003 e febbraio 2004 da Canale 5, grazie alla quale vince il Telegatto come personaggio maschile dell’anno. Nella seconda stagione è presente solo nelle prime due puntate, avendo deciso di tornare a dedicarsi al teatro con il Re Lear, per la regia di Calenda nel ruolo di Edmund, seguito dalla commedia musicale Datemi tre caravelle, in cui interpreta il ruolo di Cristoforo Colombo, che tornerà a ricoprire nelle successive repliche del 2005 e 2006. Nel 2004 è protagonista del suo primo film per il cinema Vaniglia e cioccolato di Ciro Ippolito, e della miniserie televisiva in sei puntate Il capitano di Vittorio Sindoni, trasmessa da Rai 2; nella seconda stagione, in onda nel 2007, è presente solo nelle prime due puntate. Nel 2007 appare sul grande schermo con i film I Viceré di Roberto Faenza, e La masseria delle allodole, di Paolo e Vittorio Taviani. Nel mese di settembre è chiamato a partecipare come voce narrante, insieme a Giannini, Guaccero e Fulco, all’evento La notte dell’Agorà sulla spianata del Santuario di Loreto, primo incontro dei giovani con Benedetto XVI. Nel 2008 torna in televisione su Rai Uno con Il commissario De Luca, 4 film tv, tratti dai romanzi di Carlo Lucarelli, regia di Antonio Frazzi. Il commissario De Luca, opera di elevato standard qualitativo, riceve in Italia il premio Kineo per il miglior film televisivo al Festival di Venezia 2008 e il gran premio internazionale Efebo D’Oro di Agrigento come miglior adattamento televisivo di un testo letterario, mentre ad Alessandro Preziosi viene assegnato l’Efebo D’Argento per la “magistrale interpretazione”. Con questa realizzazione, l’attore vince anche il premio internazionale Golden Chest , assieme al regista Antonio Frazzi. Sempre nel 2008 è produttore e interprete di due eventi teatrali: il melologo Il Ponte, scritto da Pennisi con musiche di Di Battista, e Amleto, riduzione dell’omonima tragedia di Shakespeare su testi di Eugenio Montale. Il melologo, attraverso le ansie di un semplice operaio, fa rivivere la storia e le storie del Sud; presentato in anteprima a maggio a Roma in occasione del Workshop Lavoro e Creatività, a settembre viene riproposto a Reggio Calabria fra gli appuntamenti del Settimo Laboratorio Internazionale di Architettura. L’Amleto debutta a luglio al Teatro Romano di Verona, prima tappa di un’applaudita tournée estiva che tocca Cremona, Alessandria, Pietrasanta, Capena e Taormina; accanto a Preziosi: Franco Branciaroli (Re Claudio), Carla Cassola (Regina Gertrude), Silvio Orlando (Polonio), per la regia di Armando Pugliese. Nel mese di luglio, durante la rassegna culturale de “La Versiliana”, a coronamento dell’impegno in ambito teatrale, gli viene attribuito il Talento d’Oro nella prima edizione del Premio Franco Martini: un teatro una vita. Sul fronte cinematografico, Preziosi è fra gli interpreti del film Il sangue dei vinti , tratto dal controverso saggio storico di Giampaolo Pansa, per la regia di Michele Soavi, con Michele Placido protagonista. Il film è stato presentato come evento speciale nell’ottobre 2008 alla Festa del Cinema di Roma. L’Amleto con Preziosi ed una compagnia di attori sia giovani che di lunga carriera (Carla Cassola, Francesco Biscione, Ugo Maria Morosi, Silvia Siravo), viene rappresentato con successo nel corso di una doppia tournée (stagioni 2008/2009 e 2009/2010) che raggiunge i teatri di 50 città e cittadine italiane. Nell’estate 2009, a conferma del continuo sostegno dei valori civili e culturali, la società di produzione teatrale Khora di Alessandro Preziosi e Tommaso Mattei, cura la messa in scena di Il Sapore della Cenere di Ariel Dorfman, tratto da Speak truth the Power di Kerry Kennedy, ed inaugura il Festival shakespeariano di Verona 09 con un’innovativa La Dodicesima Notte, in cui Luca De Filippo diretto da Armando Pugliese si cimenta per la prima volta con il Grande Bardo. A settembre 2009 Preziosi gira Mine vaganti, commedia ambientata nel Salento con Riccardo Scamarcio ed Ennio Fantastichini, diretta da Ferzan Ozpetek, nelle sale nel marzo 2010, pluripremiata e baciata da successo internazionale. Nel gennaio 2010 è Sant’Agostino nella miniserie di Lux Vide, seguita su Raiuno da una media di 7 milioni di spettatori. Nello stesso anno fa parte dell’esilarante cast del nuovo lavoro di Fausto Brizzi: la doppia pellicola Maschi contro femmine’ e Femmine contro maschi’. Sempre nel 2010, grazie all’intensità del suo Amleto, Alessandro Preziosi riceve il prestigioso Premio Gassman – Teatranti dell’anno 2010, l’unico premio teatrale italiano in cui è il pubblico ad assegnare gli Awards agli artisti distintisi sul palcoscenico. A coronamento del successo professionale, raccoglie, inoltre, riconoscimenti per la carriera cinematografica – Ciak d’Oro Stile d’Attore, Premio Federico II – Primavera del Cinema italiano, Ischia Film & Music Global Festival – Italian movie Award, Giffoni Festival Award – e televisiva come miglior interprete di mini serie TV al Roma FictionFest 2010 per Sant’Agostino. Nel 2011 gira un serial TV per Canale 5 dal titolo Un amore e una vendetta per la regia di Raffaele Mertes ed è sul set cinematografico come protagonista, del film Il volto di un’altra diretto da Pappi Corsicato, senza tralasciare la direzione della Link Academy – Accademia Europea d’Arte Drammatica di Roma, gli applauditi reading e monologhi e, soprattutto, la preparazione del Cyrano di Rostand anche nelle vesti di regista. A novembre 2011 viene nominato direttore artistico del TSA, il prestigioso Teatro Stabile dell’Abruzzo.
 
Nicoletta Mainardi nata a Bologna da una famiglia di musicisti, ha studiato con Enrico Pardini e Franco Rossi, con cui si è diplomata in violoncello al Conservatorio di Firenze, perfezionandosi poi al Conservatorio di Ginevra con Pierre Fournier.
Parallelamente ha seguito gli studi classici, laureandosi in Filosofia all’Università di Bologna. Vincitrice di concorsi (1° premio assoluto a Genova, Premio speciale “Perriera” per la migliore interpretazione di Bach, Targa d’oro “Città di Meda”, Premio Vittorio Veneto), ha tenuto concerti per le associazioni “Guido Cantelli” di Milano, “il Coretto” di Bari, “Barattelli” dell’Aquila, Amici della musica di Palermo, Trapani, Pistoia, Lanciano, Perugia, Società Filarmoniche di Trento e Bologna, IUC e Accademia di Santa Cecilia di Roma ed effettuato tournée in Francia, Repubblica Ceca e Repubblica Slovacca,riscuotendo sempre lusinghieri successi di pubblico e di critica. Ha suonato col pianista
R.Risaliti e collabora con il baritono A. Corbelli con cui ha tento concerti a Roma (IUC – Aula Magna de “La Sapienza”) in un programma di Volkslieder di Beethoven. Nell’aprile
2005 ha eseguito il Concerto op. 21 di Chausson per violino, pianoforte e quartetto d’archi con il violinista Cristiano Rossi alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano. Si è dedicata inoltre al repertorio barocco con strumenti originali, collaborando con l’Accademia del ‘700 italiano,l’Orchestra barocca di Bologna e il sopranista Angelo Manzotti. 
E’ stata scelta, unico violoncello italiano, nella Barockorchester della Mitteleuropa, diretta da Barthold Kujken, con cui ha tenuto concerti al Festival di Rovereto e in San Simpliciano a Milano. Ha inciso un CD con musiche di Saint-Saëns per la rivista “Amadeus” e, in collaborazione con il flautista Vincenzo Caroli e il Tammitan Ensemble, un CD di musiche di Lou Harrison in prima mondiale per Dynamic. E’ docente titolare di Violoncello al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, dove è anche incaricata di Storia del repertorio e didattica del violoncello. Fa parte del”Milano ‘808 Ensemble”, nato nel 2008 in occasione delle celebrazioni per il Bicentenario della fondazione del Conservatorio di Milano,che si è già esibito in numerose occasioni,tra le quali un concerto alla Sala dell’Esedra del Teatro alla Scala, e in alcune apparizioni televisive con lusinghieri consensi. Ha fatto parte di giurie di concorsi e tiene corsi di perfezionamento. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.