Quantcast

Ex Albergo San Marco. Foti (Fratelli d’Italia) incalza Dosi

Il consigliere di Fratelli d'Italia chiede al Sindaco ” se non ritiene doveroso condividere con la Soprintendenza un'idonea destinazione d’uso volta a stimolare il recupero dell’intero edificio da parte di soggetti privati.” 

Più informazioni su

”Lo stato di degrado e di abbandono dell’ex Albergo San Marco che, oltre ad ospitare l’appartamento utilizzato da Giuseppe Verdi nei suoi soggiorni a Piacenza, è ricco di elementi architettonici in stile liberty, ha sollevato da tempo le legittime e condivisibili preoccupazioni di un folto gruppo di cittadini comuni e di ex amministratori del Comune di Piacenza” lo afferma il consigliere Tommaso Foti (Fratelli d’Italia) in un’interrogazione rivolta al sindaco Paolo Dosi.

Dopo avere ricordato che ”già nel 2009 andò deserta l’asta dell’ASL per la vendita dell’immobile”, il consigliere di Fratelli d’Italia evidenzia come a suo avviso ” l’esito negativo della gara dipese anche dai troppi e stringenti vincoli alla sua utilizzazione apposti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.”

Dopo avere sottolineato che ” nonostante l’infruttuoso tentativo di vendita, l’ex Albergo San Marco, è tutt’ora ricompreso nel programma delle alienazioni dell’Asl” Foti vuole sapere dal Sindaco Dosi ”se parte dell’ex Albergo San Marco e’ di proprietà del Comune di Piacenza, con destinazione ad alloggi di edilizia residenziale pubblica”.

Il consigliere di Fratelli d’Italia chiede quindi al Sindaco ” se non ritiene doveroso condividere con la Soprintendenza un’idonea destinazione d’uso volta a stimolare il recupero dell’intero edificio da parte di soggetti privati.”

Foti infine “ritiene violata, con riferimento allo stato dell’ex Albergo San Marco, la normativa di cui al Regolamento di Polizia Urbana e per la Convivenza Civile del Comune di Piacenza, laddove prevede l’obbligo di mantenere ogni edificio, anche pubblico – con le relative pertinenze – in buono stato di manutenzione e pulizia, in ogni sua parte, in modo da prevenire pericoli, crolli o allagamenti”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.