Quantcast

Il 27 luglio in scena a Busseto “Luisa Miller” di Verdi

Nell’anno delle Celebrazioni del Bicentenario della Nascita di Giuseppe Verdi il Comune di Busseto presenta Luisa Miller, in scena sabato 27 luglio alle ore 21.15, in Piazza Giuseppe Verdi. Una produzione della Fondazione Teatri di Piacenza, in coproduzione con il Teatro Comunale di Ferrara e il Teatro Alighieri di Ravenna, in cui fondamentale è stato il contributo del Concorso Internazionale Voci Verdiane che vanta una lunga esperienza nella scoperta del talento vocale e interpretativo atto ad affrontare il grande repertorio verdiano

Nell’anno delle Celebrazioni del Bicentenario della Nascita di Giuseppe Verdi il Comune di Busseto presenta Luisa Miller, in scena sabato 27 luglio alle ore 21.15, in Piazza Giuseppe Verdi. Una produzione della Fondazione Teatri di Piacenza, in coproduzione con il Teatro Comunale di Ferrara e il Teatro Alighieri di Ravenna, in cui fondamentale è stato il contributo del Concorso Internazionale Voci Verdiane che vanta una lunga esperienza nella scoperta del talento vocale e interpretativo atto ad affrontare il grande repertorio verdiano.

A Busseto, la direzione musicale di questo nuovo allestimento, a cui la piazza della città con la nota statua del compositore farà da sfondo naturale, sarà affidata a Donato Renzetti che dirigerà l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, mentre a Corrado Casati sarà affidato il compito di guidare il Coro del Teatro Municipale di Piacenza.
A dare, invece, voce ai personaggi di questo melodramma tragico in tre atti, saranno i giovani solisti dell’Istituto Accademico di alta formazione per il canto verdiano, riconosciuto dal Comitato scientifico delle Celebrazioni Verdiane come progetto d’eccellenza formativa, in collaborazione con ATER Formazione. Guida didattica principale di questa giovane compagnia sarà una delle più importanti personalità artistiche del panorama internazionale, Leo Nucci che di Luisa Miller curerà anche la messa in scena teatrale. Indiscusso interprete verdiano, Nucci ha da sempre un particolare feeling con i giovani che in lui trovano un maestro attento e paziente, capace di trasmettere enorme esperienza e preziosi consigli, spesso veri e propri “trucchi del mestiere” che appartengono al tradizionale rapporto tra allievo e maestro che è stato spesso patrimonio dei più grandi in tutte le discipline dell’Arte.

Considerata la chiave di volta nella carriera di Verdi, al centro di “Luisa Miller” non risiede più la descrizione dell’evento storico ma la pittura delle passioni umane: amore, vendetta, desiderio di potere, affetto filiale; la complessità dei personaggi si realizza in una nuova suggestione melodica, capace di sondare le più intime pieghe dell’anima e prepararsi alla straordinaria stagione della maturità verdiana. L’opera è, infatti, generalmente considerata un anello di congiunzione fra le opere giovanili del compositore e quelle appartenenti alla cosiddetta trilogia popolare (Rigoletto, Il trovatore, La traviata), con la quale il genio verdiano entra nella sua piena maturità espressiva. Pur non possedendo l’invenzione e soprattutto l’omogeneità di altri lavori verdiani, in Luisa Miller Verdi, abbandonati i drammi corali e i personaggi monumentali, si cimenta con un dramma della borghesia, scavando nella psicologia e nelle emozioni di Luisa, l’eroina della vicenda, come mai aveva fatto in passato. Tale approfondimento è reso possibile dalla presenza, nel dramma, di pochi personaggi principali e di una sola protagonista, su cui l’autore può concentrare la propria attenzione, portando a compimento quel processo di semplificazione scenica iniziato con Ernani e Macbeth. Sotto il profilo più propriamente musicale, l’orchestrazione si fa più raffinata che in passato, il recitativo più incisivo e va maturandosi l’equilibrio esatto fra musica e azione.

Per maggiori informazioni sull’opera, realizzata anche grazie al contributo di Parmigiano Reggiano, Conad e Sicim, è possibile visitare il sito www.bussetolive.com.

Punti vendita biglietti:
·         Busseto – VERDI SHOP – Piazza Giuseppe Verdi, 10 – Tel. 0524.91753 – Fax 0521.506799
e-mail: biglietteriaeventi@comune.busseto.pr.it
·         Parma – AZZALI EDITORI – Via Carducci, 22 – Tel./ Fax. 0521.506799
e-mail: biglietteriaeventi@comune.busseto.pr.it
·         Fidenza – Iat – R c/o Fidenza Village – tel. 0524 201265 – fax 0524 537135
e-mail: iat.fidenzavillage@terrediverdi.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.