Quantcast

Italiani giovanili nuoto, Ruggi, Carini e Verona d’oro per la Vitto foto

I successi conquistati dagli atleti della Vittorino da Feltre e della Dds nella giornata inaugurale dei Campionati Italiani giovanili di nuoto, non hanno attenuato le ambizioni della squadra allenata da Gianni Ponzanibbio ed Emanuele Merisi

Più informazioni su

Alessia Ruggi, Giacomo Carini e Giulia Verona nuotano ancora nell’oro agli Italiani giovanili. Argento per la staffetta e bronzo per Camilla Tinelli.

Piacenza, 26 luglio 2013 – I successi conquistati dagli atleti della Vittorino da Feltre e della Dds nella giornata inaugurale dei Campionati Italiani giovanili di nuoto, non hanno attenuato le ambizioni della squadra allenata da Gianni Ponzanibbio ed Emanuele Merisi. La seconda giornata di gare allo Stadio del Nuoto di Roma, infatti, ha portato in dote allo sport piacentino un bottino di tre medaglie d’oro ed una di bronzo: l’oro vinto da Alessia Ruggi nei 100 stile libero, quello vinto da Giacomo Carini, con tanto di record italiano, nei 200 farfalla, quello conquistato da Giulia Verona nei 200 rana ed il bronzo di Camilla Tinelli nei 100 stile libero.

Due medaglie dalla stessa gara, quindi, dalla finale dei 100 stile libero conquistata in mattinata nelle batterie dalla Ruggi con il miglior crono e dalla Tinelli con il settimo tempo. Alessia e Camilla si sono ritrovate avversarie in finale, in una gara che la Ruggi ha fatto propria come da pronostico vincendo con il tempo di 57”,87, nuovo record regionale, mentre la Tinelli ha guadagnato un bronzo strameritato frutto di una rimonta strepitosa che l’ha spinta dal settimo posto dei 50 metri fino al terzo gradino del podio (58”,85 il suo tempo che è anche il suo nuovo personale)
Altrettanto strepitosa la finale dei 200 farfalla disputata da Giacomo Carini (Dds), accreditato del sesto miglior tempo nelle batterie. Quando si è trattato di scendere in vasca per la medaglia,però, Carini ha inserito il turbo staccando da subito gli avversari; una tattica di gara che lo ha portato sul gradino più alto del podio e che gli ha permesso di firmare, con un crono di 2’00”,94, il nuovo record italiano migliorando così il record che proprio Carini aveva stabilito dieci giorni fa agli Eyof in Olanda.

Titolo tricolore anche per Giulia Verona, salita sul gradino più alto del podio nei 200 rana. La campionessa biancorossa ha dominato le batterie con il miglior tempo (2’38”,41), e nella finale ha surclassato le avversarie chiudendo la gara con un crono di 2’34”,64, nuovo record regionale, e infliggendo un ritardo di tre secondi alla medaglia d’argento.
Argento finito invece al collo delle staffettiste della 4 x 200 stile libero, Alessia Ruggi, Giulia Verona, Camilla Tinelli e della giovanissima e promettente Emanuela Tortomasi (classe 2001); le quattro atlete biancorosse sono salite sul secondo gradino del podio chiudendo in 8’38”,12, nuovo record regionale.
Fuori per un soffio dalla Finale A dei 400 stile libero Lorenzo Zangrandi che si è consolato vincendo la Finale B (undicesimo posto) con il tempo di 4’03”,99; quindicesimo posto finale nei 50 stile libero, invece, per Leonardo Bricchi (25”,99 il suo tempo).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.