Quantcast

Piacenza, Pani: “Le responsabilità non mi spaventano” 

C’è un detto che recita: i grandi amori tornano sempre. Quello tra Claudio Pani e il Piacenza Calcio è stato un grande amore che ha come ricordo più bello la “maledetta” dello Zini con la quale i biancorossi sbancarono lo stadio dei cugini grigiorossi

Più informazioni su

C’è un detto che recita: i grandi amori tornano sempre. Quello tra Claudio Pani e il Piacenza Calcio è stato un grande amore che ha come ricordo più bello la “maledetta” dello Zini con la quale i biancorossi sbancarono lo stadio dei cugini grigiorossi. Una punizione che regalò – nell’anno della retrocessione – un meraviglioso successo nell’ultimo derby del Po contro la Cremonese, perfetta vendetta della sconfitta che i grigiorossi inflissero al Piace nel girone di andata al Garilli. Poi il fallimento, un anno di separazione e, finalmente, il ricongiungimento in quello che ha tutte le carte in regola per essere l’anno della svolta, per entrambi. «Tornare qui è davvero un’ emozione – dice Pani – rivestire questa maglia, rivedere l’ambiente, è davvero una bella sensazione e le responsabilità che mi aspettano di certo non mi spaventano».

Leggi l’intervista completa su SPORTPIACENZA.IT

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.