Quantcast

Piazza: “Indispensabile mantenere la guardia medica a Ottone”

"Proporrò ai colleghi Sindaci di Zerba e Cerignale - spiega il primo cittadino - un’ordine del giorno da approvarsi nel prossimo consiglio Comunale dal quale emerga l’importanza strategica di mantenere un presidio di guardia medica ad Ottone

Più informazioni su

“Mantenere un presidio di guardia medica ad Ottone”. A chiederlo è il sindaco del paese della Valtrebbia Giovanni Piazza: “Da diverse settimane – spiega – leggiamo sulla stampa un dibattito serrato sulla volontà da parte dell’ASL di chiudere alcuni presidi di guardia medica tra cui quella di Ottone. Sono già intervenuto in questo senso segnalando l’importanza che riveste il presidio medico Ottonese che oltre ad Ottone e le sue 25 Frazioni sparse su quasi 100 chilometri quadrati di territorio, serve i Comuni di Zerba e Cerignale ma credo sia necessario fare ulteriori passi istituzionali”.

“Proporrò quindi ai colleghi Sindaci di Zerba e Cerignale – prosegue – un’ordine del giorno da approvarsi nel prossimo consiglio Comunale dal quale emerga l’importanza strategica di mantenere un presidio di guardia medica ad Ottone. Inviterò quindi ad Ottone la Direzione Generale dell’Asl che, per quanto mi riguarda fino ad oggi ha sempre mostrato la massima disponibilità e altrettanta sensibilità verso le problematiche sanitarie del mio Comune, al fine di condividere l’importanza del Presidio Ottonese”.

“Spesso – sottolinea Piazza – mi sono confrontato con il dottor Bianchi e abbiamo sempre trovato soluzione alle questioni poste sul tavolo e credo quindi che anche questa volta prevarrà il buon senso istituzionale rispetto ad una mera conta dei numeri che come sappiamo fanno sempre piu’ fatica a tornare”. “La montagna – conclude – se veramente vogliamo rilanciarla non dobbiamo innanzitutto privarla di quei pochi servizi che risultano indispensabili per garantire una minima vivibilità del territorio. I nostri Comuni sono caratterizzati da un tessuto sociale dove gli anziani rappresentano una grossa fetta dei residenti e di conseguenza un presidio di guardia medica diventa indispensabile”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.