Quantcast

Pollastri (Pdl): “Ridurre i tempi di attesa per le visite specialistiche”

"La risposta resa dall’Assessore regionale Carlo Lusenti alla mia interrogazione volta a conoscere i ritardi nel servizio sanitario piacentino dipinge un quadro di criticità nei tempi di attesa per le visite specialistiche in alcuni reparti importanti, quali la neurologia, l’endocrinologia, la cardiologia, la ginecologia e la dermatologia, che necessitano un intervento migliorativo immediato". 

Più informazioni su

“La risposta resa dall’Assessore regionale Carlo Lusenti alla mia interrogazione volta a conoscere i ritardi nel servizio sanitario piacentino dipinge un quadro di criticità nei tempi di attesa per le visite specialistiche in alcuni reparti importanti, quali la neurologia, l’endocrinologia, la cardiologia, la ginecologia e la dermatologia, che necessitano un intervento migliorativo immediato”. Lo sostiene il consigliere regionale Andrea Pollastri che nel corso di una conferenza stampa ha presentato i dati relativi ai ritardi dell’Asl piacentina nel concedere visite specialistiche ai pazienti e ai costi e i dati della mobilità passiva infraregionale, probleatiche tristemente note alla popolazione piacentina.

“Molto spesso – continua Pollastri – si dipinge da parte della Regione Emilia-Romagna il comparto della sanità come un vero e proprio fiore all’occhiello. Sono certo – e di questo ne sono testimoni i pazienti e gli utenti del servizio sanitario – che molto si possa fare per migliorare ed ovviare alle criticità che anche l’Assessore Lusenti evidenzia”

Il consigliere Pollastri ha inoltre sottolineato la più immediata urgenza nel comparto sanitario piacentino, vale a dire “la battaglia per scongiurare il trasferimento a Parma della centrale del 118, che creerebbe solo probelemi ai nostri concittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.