Quantcast

Prepararsi all’incontro con l’Africa, la formazione di Africa Mission

Presso la sede di Africa Mission nel fine settimana si è tenuto un incontro di formazione per 25 persone provenienti da diverse parti d’Italia che in agosto vivranno un’esperienza di incontro con l’Uganda e in particolare con la popolazione del Karamoja

Più informazioni su

NEL FINE SETTIMANA 25 PERSONE SI SONO RITROVATE PRESSO LA SEDE DI AFRICA MISSION DI PIACENZA PER PREPARARSI ALL’INCONTRO CON L’AFRICA.

Presso la sede di Africa Mission nel fine settimana si è tenuto un incontro di formazione per 25 persone provenienti da diverse parti d’Italia che in agosto vivranno un’esperienza di incontro con l’Uganda e in particolare con la popolazione del Karamoja.

9 giovani provenienti da Bucciano (BN), 12 adulti dalla zona di Urbino, 4 ragazze di Piacenza, hanno partecipato tra sabato 6 e domenica 7 luglio, nella sede di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo di Piacenza, ad un momento formativo finalizzato a preparate il viaggio in Uganda che si appresteranno a vivere nel prossimo mese di agosto.

I gruppi aderiscono a tre progetti diversi che il Movimento Africa Mission offre ai suoi sostenitori e a quanti siano interessati ad un incontro con la realtà Ugandese nella quale il Movimento piacentino vive ed opera da oltre 40 anni.
Il Progetto “Vieni e Vedi” al quale partecipano i giovani provenienti da Benevento; il progetto “Viaggi Missionari” al quale partecipano gli adulti provenienti dalla zona di Urbino, e il progetto “Kamlalaf” al quale aderiscono le 4 ragazze piacentine.

Tre modi diversi di vivere un’esperienza di vita in Africa, che hanno però un unico obiettivo: aiutare i partecipanti al viaggio a vivere un’incontro con la realtà dell’Uganda e in particolare del Karamoja, che li aiuti a “crescere in umanità” e li aiuti anche a guardare la propria fede di cristiani come una ricchezza da vivere e condividere, e capace di dare entusiasmo e bellezza alla propria vita.
Il momento formativo è stato tenuto dall’assistente spirituale del Gruppo di Bucciano, don Antonio Parrilo, che guiderà il “Vieni e Vedi”, da don Sandro De Angeli, assistente nazionale, che guiderà il “Viaggio Missionario”, e dal collaboratore Paolo Strona che guiderà il gruppo di “Kamlalaf”.

Durante i due giorni, si è riflettuto circa le motivazioni che spingono ciascuno al viaggio e del senso e significato della missione per un cristiano. È stata presentata la realtà Ugandese che si andrà a incontrare, e sono stati illustrati i progetti attivi in Uganda: dalla perforazione e riabilitazione di pozzi per l’acqua potabile alla promozione dell’educazione e alla tutela dell’infanzia, dal sostegno ad agricoltura e zootecnia locali alla sanità e all’aiuto a missionari e sacerdoti africani.

È stata una esperienza davvero bella, – ha dichiarato il direttore di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo, Carlo Ruspantini. Sono momenti di vita come questo che rinsaldano e fanno crescere la famiglia di Africa Mission.
Chi partecipa a questi momenti formativi abbassa le difese e scopre l’altro per quello che è: un fratello che ha le stesse attese, le stesse paure, gli stessi desideri di bellezza e di gioia. Sono questi incontri che don Vittorio ha cercato per tutta la sua vita e che noi, fedeli alla sua intuizione, continuiamo a portare avanti perché l’incontro con l’Africa, attraverso Africa Mission, sia un incontro con l’uomo e con Cristo che abita ogni uomo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.