Pro Piacenza, inizia la corsa: obiettivo vincere

Nella sede dell’Ingegneria Biomedica Santa Lucia i rossoneri hanno tolto i veli sulla prossima stagione che a rigor di logica li vorrà ai primi posti della griglia di partenza anche se si dovrà aspettare l’inizio di agosto per conoscere il girone (ToscoEmiliano o Lombardo) in cui saranno inseriti i ragazzi allenati da Arnaldo Franzini

Si riparte in modo completamente diverso rispetto ai contenuti che nella passata stagione avevano caratterizzato il raduno del Pro Piacenza. Si riparte innanzitutto da un nome nuovo, Pro Piacenza 1919 che per assonanza ricorda molto quello dei cugini biancorossi, dalla consapevolezza che lo zoccolo duro della squadra non poteva essere frantumato e, aspetto da evidenziare più degli altri, oggi il Pro non può più giocare il ruolo di matricola o quello della squadra che deve pensare solamente a salvarsi il prima possibile. Il terzo posto conquistato nel maggio scorso, arricchito da cinque mesi passati in vetta alla classifica, impone di allargare gli orizzonti. Nella sede dell’Ingegneria Biomedica Santa Lucia i rossoneri hanno tolto i veli sulla prossima stagione che a rigor di logica li vorrà ai primi posti della griglia di partenza anche se si dovrà aspettare – come sempre del resto – l’inizio di agosto per conoscere il girone (ToscoEmiliano o Lombardo) in cui saranno inseriti i ragazzi allenati da Arnaldo Franzini, per il quinto anno alla guida del club.

A fare gli onori di casa ci sono tutti, dal presidente Domenico Scorsetti (assente il vicepresidente Pietro Tacchini) scortato dal direttore sportivo Riccardo Francani, al main sponsor Bruno Giglio fino al presidente provinciale della Figc Mario Montermini Bolla e la parola d’ordine è «continuità»: nei risultati e nei nomi, con dodici riconfermati e sette nuovi arrivi ai quali si aggiungeranno nei prossimi giorni un portiere e un difensore, entrambi under. Per quanto riguarda i quadri societari, c’è un nuovo vicepresidente che è Claudio Scorsetti. Continua a leggere su SportPiacenza.it


Scorsetti: «Saremo la società del fare». La stoccata di Giglio sul Siboni

E’ il primo giorno di scuola per il Pro Piacenza. Dopo il primo allenamento mattutino, si è svolta presso la sede del Gruppo Giglio di Gragnanino la conferenza stampa di presentazione della squadra che affronterà la serie D 2013/2014. Seduti al tavolo, davanti a giornalisti e squadra al completo (assenti solo Pessagno e Calderan, un giovane giocatore australiano in prova), hanno preso parola il presidente Domenico Scorsetti, Bruno Giglio (main sponsor), il Direttore Sportivo Francani e il confermato mister Arnaldo Franzini. Il presidente dimostra subito di avere ben chiaro dove vuole arrivare: «Quest’anno il nostro obiettivo è quello di fare meglio dell’anno scorso, quindi vogliamo essere sempre sulla cresta dell’onda». Anche questa stagione, nelle vesti di sponsor principale, il Gruppo Giglio sosterrà il progetto della società rossonera. «Si parte con le migliori intenzioni – dice Bruno Giglio – ispirandoci a valori di correttezza e sportività». E’ molto prudente invece il Direttore Sportivo Riccardo Francani: «Io non mi sbilancio sugli obiettivi, però quello che posso dire è che abbiamo allestito una rosa discreta». E’ soddisfatto anche Arnaldo Franzini che dice «non faccio promesse, ma sono molto soddisfatto del mercato condotto dalla società». In calce alla conferenza stampa è intervenuto anche il presidente della FIGC provinciale Mario Montermini Bolla: «Da presidente provinciale FIGC m’inchino alle parole di Giglio sui valori della correttezza. Spero vivamente che il progetto del Pro Piacenza vada in porto perché Piacenza merita di tornare su palcoscenici che le competono». LEGGI TUTTO 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.