Quantcast

Pro Piacenza – Piccolo: “Felice di essere rimasto”

E’ un bomber al servizio della squadra Michele Piccolo. Dopo una stagione ottima che poteva essere stratosferica se un noioso infortunio non lo avesse fermato sul più bello, l’attaccante rossonero è pronto a ripetersi per fare le fortune del suo Pro Piacenza

«La prestazione personale conta, ma prima di tutto viene il successo della squadra». E’ un bomber al servizio della squadra Michele Piccolo. Dopo una stagione ottima che poteva essere stratosferica se un noioso infortunio non lo avesse fermato sul più bello, l’attaccante rossonero è pronto a ripetersi per fare le fortune del suo Pro Piacenza. Già perché il legame con la maglia non si discute, soprattutto se, in estate, la si preferisce a quella di compagini blasonate come Piacenza e Real Spal. La seconda peraltro, si è fusa con la Giacomense e si è iscritta alla Lega Pro: «La Spal si era interessata a me quest’estate, ma ora è cambiato tutto, compresa la dirigenza, quindi probabilmente non sarei più rientrato nei loro piani. Sono molto contento e affatto pentito quindi di essere rimasto qui e spero di fare ancora bene».

LEGGI TUTTO 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.