Quantcast

“Rossella non ti dimenticheremo”. Il ricordo degli amici foto

E’ il giorno del dolore per gli amici di Rossella Morsia, la giovane scomparsa in un incidente avvenuto alle 5 del mattino di sabato. Tanti i messaggi che si ricorrono su Facebook

Più informazioni su

E’ il giorno del dolore e del ricordo per gli amici e parenti di Rossella Morsia, la giovane scomparsa in un tragico incidente automobilistico avvenuto alle 5 del mattino di sabato. Tanti i messaggi che si ricorrono sulla sua bacheca di Facebook coronata da una foto nella quale è ritratta sorridente durante una serata tra amiche. I funerali della giovane si svolgeranno domani alle 10 a Fiorenzuola. La famiglia ha acconsentito all’espianto degli organi.

“Voglio ricordarti così amore mio – scrive il fidanzato postando una foto che li ritrae insieme – sempre sorridente e solare…..mi hai reso una persona migliore….te ne sarò eternamente grata amore mio…..non ti dimenticherò mai sbibi……ti amo”.

Gli amici della giovane si dividono tra incredulità, rabbia, affetto. “Che brutti scherzi che la vita da a volte! Cose che a stento si possono accettare. Ciao Rossella – scrive un’amica. “Non è giusto. C’era ancora troppa vita da vivere.. Arrivederci – una compagna di studi di Farmacia. “Il tuo sorriso, la tua amicizia, saranno cose incancellabili nella mia mente….. riposa in pace Ross…. e salutaci le stelle…ora lassù ne splende una in più…tuo amico Rox – commenta Rosario. Mentre Federico incolla sulla bacheca “Gli Angeli” di Vasco Rossi e commenta “Ciao piccolo angelo vivrai sempre con noi”.

Commuove il post di Samuele. “Ross, non posso crederci, è impossibile da accettare una cosa simile, inconcepibile..  Ricordo ancora tutte le serate passate a casa mia con Giada, Matteo, Nicola, Mamma, Papà, Fabio.. Puntualmente a bere il thè di mezzanotte, con tanto di biscotti, tutti i discorsi, gli sfoghi ma sopratutto le risate che ci siamo fatti…Dicevi sempre la frase “Non ho parole”, oppure l’inimitabile “Scusaaaate”, erano un must ormai.
Per non parlare di tutti i primi esperimenti che ho fatto su di te, dai capelli mossi al trucco, piccole torture insomma. Ogni volta ricordo anche che venivo a sentirti cantare, mi piaceva star li ad ascoltarti, mi incantavo, mi rilassavo e passavo una bella serata, come sempre quando c’eri tu!!!
Poi quella volta al mare??? è stata una giornata stupenda!!! Ora non riesco e non posso realizzare il fatto che tu non ci sia più, non è possibile… Nell’ultimo anno ci eravamo un po allontanati, ma in qualunque caso non ha cambiato il bene che ti voglio, sei una ragazza stupenda…
Non ti dimenticherò MAI Ross, Ti Voglio Tanto Bene!!! Mancherai a tutti, illumina il cielo con il tuo sorriso!”

Mancano pochi dettagli per chiarire la dinamica dell’incidente che è costato la vita sabato a una giovane 24enne di Fiorenzuola (in provincia di Piacenza), Rossella Morsia. L’uscita di strada e lo scontro con un muretto è stato fatale alla studentessa che ieri notte stava percorrendo la strada che da Ciriano conduce al capoluogo della Valdarda.

All’altezza del bivio per Chero si è verificata l’uscita di strada, il ribaltamento e lo scontro con il muretto a bordo di una monovolume. Sul posto i sanitari del 118 e i vigili del fuoco che tuttavia non hanno potuto che constatare il decesso. I carabinieri della stazione di Fiorenzuola hanno eseguito i rilievi del caso: nessun segno di frenata sulla strada, con ogni probabilità Rossella ha perso il controllo del mezzo innescando lo scontro fatale, finendo sbalzata fuori dall’auto. A trovare il corpo senza vita della ragazza, riverso a fianco della vettura sono stati, verso le 5 del mattino, il fidanzato e un’amica, l’ultima persona con cui Rossella aveva parlato verso l’una e 30 di notte. Sul posto è poi arrivato anche il papà. Il magistrato ha comunque disposto il sequestro del mezzo e l’autopsia sul corpo di Rossella, per raccogliere gli ultimi elementi necessari per definire quanto accaduto.

Rossella Morsia era studentessa di Farmacia a Parma e lavorava in un bar a Carpaneto. Grande commozione a Fiorenzuola, paese della famiglia: la ragazza aveva un fratello più piccolo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.