Quantcast

Simboli satanici in S.Giuseppe Operaio. Rito riparatore? VIDEO  foto

Simboli satanici nella chiesa di San Giuseppe Operaio, vicino all’altare principale. La scoperta sembra essere stata fatta questa mattina all’alba dal parroco, don Giancarlo Conte. Sul fatto sta indagando la polizia. 

Simboli satanici nella chiesa di San Giuseppe Operaio, vicino all’altare principale. La scoperta è stata fatta questa mattina all’alba: un segno di una stella a cinque punte sul pavimento e alcuni ceri posizionati agli estremi del simbolo. A fare visita alla chiesa profanata il vicario della Diocesi di Piacenza Giuseppe Illica. In mattinata sono intervenuti sul posto anche gli agenti della Polizia e gli esperti della scientifica per fare i rilievi del caso. 

L’intervista a don Giancarlo Conte

“Non credo sia uno scherzo, certo non ho certezza matematica di chi sia stato l’autore di questo gesto, ma io credo che siano stati satanisti”. E’ quanto afferma il parroco di San Giuseppe Operaio, don Giancarlo Conte, di ritorno da una visita toccata e fuga a Vigo di Fassa, dove si trova un gruppo di giovani parrocchiani. “Sono stato io a scoprire quanto era accuduto, questa mattina verso le 5. Mi sono molto spaventato: una sensazione molto simile a quella che deve provare chi trova la propria casa svaligiata, con i ladri che hanno rovistato dappertutto”. All’interno della chiesa non sono stati fatti altri atti vandalici o deturpamenti, il tabernacolo è ancora intatto e non sono stati trovati segni di effrazione. Solo per terra, davanti all’altare maggiore, un cerchio maldisegnato, con all’interno una stella realizzata con due triangoli sovrapposti. Per tracciare il disegno è stato utilizzato un liquido caramelloso, scuro, che spande attorno un forte aroma dolciastro. “Ieri sera un gruppo di fedeli si è ritrovato a pregare nella cripta, lasciando aperto il cancelletto – spiega don Conte – ed è possibile che gli autori della scritta si siano introdotti in quell’occasione, per poi operare indisturbati. Per il momento la chiesa resterà chiusa”. Per riprendere a celebrare la Santa Messa è previsto un rito particolare? “Anni fa alcuni malintenzionati danneggiarono il tabernacolo. In quell’occasione – dice il parroco – insieme all’allora vescovo officiammo un’Adorazione. Ne devo parlare con monsignor Ambrosio”. 

Guarda il video realizzato all’interno della chiesa 

http://youtu.be/CIsXrNp0tiw

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.