Quantcast

Tanta Piacenza nella Luisa Miller in scena il 27 a Busseto

Approda a Busseto, in Piazza Verdi il 27 luglio alle 21.30, Luisa Miller, l’opera di Giuseppe Verdi che vedrà protagonisti l’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” e il Coro del Teatro Municipale di Piacenza

Più informazioni su

Tutto è pronto per accogliere Luisa Miller, l’opera di Giuseppe Verdi che verrà rappresentata sabato 27 luglio a Busseto, nella suggestiva cornice di Piazza Verdi alle 21.15. La messa in scena, che fra l’altro aprirà la stagione lirica del Teatro Municipale di Piacenza il prossimo 12 ottobre, vede protagoniste proprio due eccellenze musicali del territorio piacentino: l’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” e il Coro del Teatro Municipale di Piacenza, diretti rispettivamente dai maestri Donato Renzetti e Corrado Casati.

Oltre a loro, protagonisti della serata saranno anche i Solisti del Corso di Alto Perfezionamento di Canto nel Repertorio Verdiano riconosciuto dal comitato scientifico delle Celebrazioni Verdiane come progetto d’eccellenza formativa: a guidare questa giovane compagnia di solisti è Leo Nucci, una delle più importanti personalità artistiche del panorama internazionale che di questa “Luisa Miller” cura anche la messa in scena.

L’allestimento, coprodotto da Fondazione Teatri di Piacenza, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara e Fondazione Teatro Alighieri di Ravenna in collaborazione con il Comune di Busseto e il Concorso Internazionale Voci Verdiane, offre l’occasione di vedere rappresentata quella che a tutti gli effetti è un’opera di transizione nella produzione verdiana: Luisa Miller si presenta infatti come un ideale anello di congiunzione fra la produzione giovanile di Verdi e i grandi capolavori della cosiddetta “Trilogia popolare”: venuti meno i drammi corali, in quest’opera si rintraccia un approfondimento e uno scavo particolare nella figura di Luisa che è anche reso possibile dalla presenza di pochi personaggi e di una sola protagonista. Altrettanto “rivoluzionaria” rispetto alle opere precedenti appare la musica: l’orchestrazione diventa infatti più raffinata e anche il recitativo risulta più marcato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.