Quantcast

Valtidone Festival, aperta prevendita per il concerto di Beppe Servillo a Gragnano

Val Tidone Festival: è partita la prevendita dei biglietti per l’atteso spettacolo di mercoledì 10 luglio alle ore 21.15 nel Parco di Villa Marchesi a Gragnano (Piacenza, Spazio Rotative in caso di maltempo), di cui saranno protagonisti il grande cantante campano Peppe Servillo e il suo quintetto.

Più informazioni su

Val Tidone Festival: è partita la prevendita dei biglietti per l’atteso spettacolo di mercoledì 10 luglio alle ore 21.15 nel Parco di Villa Marchesi a Gragnano (Piacenza, Spazio Rotative in caso di maltempo), di cui saranno protagonisti il grande cantante campano Peppe Servillo e il suo quintetto.
 
Peppe Servillo. Una delle icone della musica leggera (e non solo) italiana più amate, che “sbarca” a Gragnano Trebbiense con il suo quintetto, una band nella quale – a sua volta – suonano “jazzisti di razza” come gli argentini Javier Girotto (sax) e Natalio Mangalavite (pianoforte, tastiera e voce), Emanuele Smimmo (batteria e percussioni) e Daniele Basirico (violoncello, basso e contrabbasso): con queste premesse si può intuire quale attesa ci sia per l’appuntamento del Val Tidone Festival di mercoledì 10 luglio alle ore 21.15 a Villa Marchesi di Gragnano Trebbiense (Spazio Rotative – Via Benedettine 66, Piacenza – in caso di maltempo).
L’ingresso allo spettacolo sarà gratuito per gli under 18 e i residenti a Gragnano (con documento d’identità all’ingresso). Tutti gli altri, potranno acquistare il biglietto (Intero: euro 15,00 – Ridotto per gli over 65 e i soci dell’Associazione Culturale Tetracordo: euro 10,00) al botteghino la sera dello spettacolo oppure – in prevendita – in occasione dei precedenti concerti del Val Tidone Festival o connettendosi al sito http://biglietti.vtfest.it oppure www.valtidone-competitions.com/biglietti.
Per la realizzazione dello si è particolarmente adoperata l’Amministrazione Comunale di Gragnano che, assieme a Sarmato, Pianello e ad altre otto Municipalità della Val Tidone, alla Fondazione di Piacenza e Vigevano, alla Provincia di Piacenza, all’Associazione Eventi Musicali della Val Tidone e a Fondazione Libertà, ha recentemente dato vita alla Fondazione Val Tidone Musica (ente promotore, assieme all’Associazione Culturale Tetracordo, oltre che degli Eventi Musicali Internazionali della Val Tidone, anche del progetto “Musica 412”, rete interprovinciale di festival musicali itineranti lungo la ex-Strada Statale 412 della Val Tidone): come ha avuto modo di spiegarci il Sindaco, Andrea Barocelli, Gragnano crede fortemente in questo progetto e per questo il Comune si è impegnato a sensibilizzare alcune delle più importanti realtà produttive del territorio. In questo contesto rientra la collaborazione del Comune di Gragnano con Steriltom di Squeri e Coop Eridana.
 
Artista poliedrico, cantante, compositore, attore: Peppe Servillo esprime la sua arte a 360 gradi  grazie ad un’espressività unica nel suo genere.
La lunga carriera con la Piccola Orchestra Avion Travel, le innumerevoli collaborazioni, le produzioni e il suo nuovo impegno in ambito cinematografico e teatrale ne amplificano l’immagine di uomo di spettacolo e di figura di primo piano nel panorama artistico italiano.
 Servillo ha fondato la Piccola Orchestra Avion Travel nel 1980 ed il suo percorso artistico ha coinciso in gran parte con quello del suo gruppo, con il quale ha pubblicato numerosi album e ricevuto importanti riconoscimenti sia in Italia che all’estero. 
Ha composto canzoni per interpreti come Fiorella Mannoia, Patty Pravo e Andrea Bocelli, ha realizzato colonne sonore e recitato a teatro e in alcuni film tra i quali “Domenica” di Wilma Labate, “La felicità non costa niente” di Mimmo Calopresti e “Lascia perdere Johnny” di Fabrizio Bentivoglio.
 
Capita a volte di trovarsi dall’altro capo del mondo e di incontrare inaspettatamente qualcosa che ci appartiene e che forse avevamo dimenticato. Questo è successo a Peppe Servillo, al sassofonista argentino Javier Girotto, al suo connazionale Natalio Mangalavite (pianoforte, tastiere e voce),  ad Emanuele Smimmo (batteria e percussioni) e a Daniele Basirico (violoncello, basso e contrabbasso). In particolare, i due argentini hanno riconosciuto nell’incontro con Servillo una possibilità di ritorno alla propria cultura da condursi senza retorica, ma giocando la scommessa di scrivere canzoni “nuove”, che nel concerto si alternano ad alcune hit degli Avion Travel. 
 
Nativo di Cordoba (Argentina), Javier Girotto comincia a studiare il sax all’età di dieci anni, percorso che lo porta a specializzarsi a presso il Conservatorio di Cordoba. All’età di 21 anni si trasferisce a Boston (USA), dove si diploma in Professional Music cum magna laude al Berklee College of Music . 
Fondatore e Leader degli AIRES TANGO col quale ha registrato 7 CD. La sua musica è un misto di tango, jazz, etnica, caratterizzato da molta improvvisazione, scrittura e arrangiamento. Parallelamente ad Aires Tango collabora con il quintetto di Roberto Gatto, con Rita Marcotulli, Enrico Rava, Paolo Fresu, Gianluca Putrella, Bebo Ferra, Antonello Salis, Gianni Coscia, Peppe Servillo, Furio Di Castri, Tony Scott, Arto Tuncbovacivan, Carlo Rizzo, Aldo Romano, Luis Agudo Maurizio Gianmarco, Stefano Battaglia, Michel Godard, Anouar Brahem, Gianluigi Trovesi e molti altri. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.