Quantcast

Diocesi, comunicatori a convegno sabato alla Bellotta

Sabato 31 agosto il Centro pastorale Bellotta di Valconasso di Pontenure ospiterà il “Forum della comunicazione”, iniziativa promossa dall’Ufficio comunicazioni della diocesi di Piacenza-Bobbio in collaborazione con la Federazione Settimanali Cattolici e l’Ucsi 

Più informazioni su

Comunicatori a convegno alla Bellotta il 31 agosto

Interverranno il gesuita Francesco Occhetta, scrittore de “La Civiltà Cattolica”, Paolo Brivio e Matteo Donati

Sabato 31 agosto il Centro pastorale Bellotta di Valconasso di Pontenure ospiterà il “Forum della comunicazione”, iniziativa promossa dall’Ufficio comunicazioni della diocesi di Piacenza-Bobbio in collaborazione con la Federazione Settimanali Cattolici e l’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) dell’Emilia Romagna. Due gli obiettivi della giornata: accrescere la professionalità dei giovani che si avventurano nel settore della comunicazione e mettere a fuoco le motivazioni di chi già opera in questo lavoro. La giornata è aperta a tutti ed in particolare ai giornalisti e ai collaboratori di media ecclesiali, dai bollettini ai siti internet parrocchiali, e a tutti coloro che si occupano di comunicazione.

Fra i relatori dell’edizione 2013, padre Francesco Occhetta, gesuita, scrittore de “La Civiltà Cattolica”, consulente nazionale dell’UCSI. Padre Occhetta, è gesuita dal 1996; classe 1970, dal ‘90 al ‘95 consigliere comunale a Romentino nel novarese, ha conseguito il dottorato in teologia morale. A Civiltà Cattolica si occupa di questioni sociali e di diritto; per la Jaca Book ha pubblicato “Le radici della democrazia”. Nell’ultimo numero della rivista “Desk”, padre Occhetta passa in rassegna il rapporto tra i Papi e la comunicazione. Di Papa Francesco sottolinea che “coincidono il contenuto e la fonte della comunicazione: le sue parole sono i suoi gesti e le sue scelte. Forse, più di ogni altro pontefice, il suo modo e i suoi gesti hanno bisogno dell’immagine della tv”.

Oltre a padre Occhetta interverrà il giornalista Paolo Brivio, direttore del giornale “Scarp de’ tenis” (dalla celebre canzone di Enzo Jannacci) che promuove un progetto sociale di comunicazione capace di coinvolgere a Milano e in diverse città italiane persone senza dimora, gravemente emarginate, in situazione di povertà, disagio, dipendenza. Brivio guiderà un laboratorio per giovani giornalisti intervistando Erald, redattore di “Sosta Forzata”, giornale del carcere di Piacenza. Erald sarà accompagnato da Carla Chiappini, direttrice di “Sosta Forzata”.

Fra i relatori, anche Matteo Donati, 28 anni, responsabile del Centro di ascolto della Caritas di Pesaro, autore di “Dio non produce scarti” e “Uomini in cerca di dignità”. Nel pomeriggio Brivio e Donati porteranno la loro esperienza di scrittori. “Ogni volta che scrivo, sia che si tratta di articoli di giornale, commenti, recensioni, racconti o cose più impegnative come testi musicali, teatrali o libri – spiega Donati – è come se mi mettessi a nudo. È un’operazione complessa che richiede molte energie, però credo sia efficace. Mi aiuta a vivere le cose con senso evitando di dare qualcosa per scontato”.

Questo il programma dell’iniziativa:

ore 9.30-10.30: “Il cristianesimo al tempo della Rete: da Sant’Ignazio di Loyola a Papa Francesco”: incontro con padre Francesco Occhetta, gesuita, scrittore de “La Civiltà Cattolica”, consulente nazionale dell’UCSI

ore 11: Laboratori

Laboratorio con padre Occhetta: “Come cambia l’informazione ecclesiale”. Si partirà da alcune riflessioni presentate da esperienze in atto.

Laboratorio per giovani collaboratori: “Come costruire un’intervista”. Guida il giornalista Paolo Brivio, direttore della rivista “Scarp de’ tenis” che intervisterà Erald, redattore di “Sosta Forzata”, giornale del carcere di Piacenza.

Ore 13: pranzo

Ore 15: “Prima di tutto, la vita. Comunicare nasce da un’esperienza”. Intervengono Paolo Brivio e Matteo Donati, responsabile del Centro di ascolto della Caritas di Pesaro, autore di “Dio non produce scarti” e “Uomini in cerca di dignità”

Ore 16.30: conclusioni a cura di Maria Cecilia Scaffardi, direttore del settimanale “Vita Nuova” e della Caritas diocesana di Parma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.