Quantcast

Festa Pd, Cuperlo: “Non basta il governo, serve il partito” VIDEO foto

E’ la serata di Gianni Cuperlo alla Festa del Partito Democratico di Piacenza. Alla cooperativa di Sant’Antonio di via Emilia Pavese il deputato triestino, candidato alla segreteria del Pd

Più informazioni su

E’ la serata di Gianni Cuperlo alla Festa del Partito Democratico di Piacenza. Alla cooperativa di Sant’Antonio di via Emilia Pavese il deputato triestino, candidato alla segreteria del Pd introdotto dalla presidente provinciale del Pd Giulia Piroli, si è confrontato con i militanti.

“Solo il governo non basta” – ha esordito così rispondendo ai cronisti prima dell’incontro pubblico. “Se vuoi attuare le riforme, rifondare la democrazia e incidere sulla Costituzione materiale del paese, agendo per cambiare un sistema di rendite e di poteri consolidati, di corporazioni e di congreghe, mettendo al centro il valore sociale del lavoro, non basta l’azione dal governo. Non basta stare a Palazzo Chigi, anche se hai vinto le elezioni, hai bisogno che quelle riforme siano sostenute da un largo consenso dal basso. In questo senso il ruolo di un partito politico è essenziale, per questo è fondamentale che ci sia il Pd”.

“Ci si candida per guidare una comunità appassionata – ha affermato Cuperlo – come il Pd per contribuire a condurre questo partito al centro della vita politica e culturale del paese e sulla frontiera più avanzata della modernità e dell’Europa. Dobbiamo tornare combattere le disuguaglianze immorali cresciute in questi anni e a riscoprire anche il valore del conflitto in democrazia: non è un concetto negativo nella dialettica democratica”. 

“Il futuro del governo Letta mi auguro che sia solido – ha spiegato – e che la sua azione possa andare avanti. Siamo avversari del centrodestra ma abbiamo dato vita a questo governo per risolvere problemi molto importanti, il rifinanziamento della cassa integrazione, il tema degli esodati, lo sblocco del credito per imprese, la riduzione del costo del lavoro. C’è tanto da fare con equilibrio e serenità e quanto agli ultimatum della destra ci siamo abituati, ma io credo che i cittadini sappiano distinguere e giudicare, e riconoscere il senso di responsabilità delle forze politiche”. 

Quanto all’ex segretario Pierluigi Bersani, Cuperlo ha detto: “Ho grandissima stima e affetto per Pierluigi Bersani perchè ha diretto il Pd con una dedizione assoluta e con una passione che gli ho sempre riconosciuto, non penso che abbiamo perso le elezioni per causa sua, che abbia perso solo Bersani ma abbiamo perso noi tutti insieme. Credo che chi ha diretto il partito in una fase così importante abbia il diritto di valutare in libertà chi sostenere al prossimo congresso del Pd. Bersani per ciò che ha fatto è una delle personalità di maggior spessore del nostro partito”. 

SABATO 31 AGOSTO

– ore 18.00 AperiPd Presentazione del libro “Casa per casa, strada per

strada” su E. Berlinguer con il curatore Pier Paolo Farina, evento gestito da

GD di Piacenza.

– ore 19.00: GIANNI CUPERLO (Deputato Pd e Candidato alla Segreteria Nazionale Pd) – Introdotto da Giulia Piroli

– ore 21.00 Ballo Liscio con Orchestra Danilo Rancati

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.