Quantcast

Negli orti comunali cresce la solidarietà: frutta e verdura donate alla Caritas foto

Zucchine e pomodori profumati, ma anche uva nostrana, pere e erbe aromatiche in quantità. Dagli ortisti piacentini è partita una consegna speciale per la mensa della Fraternità della Caritas in via San Vincenzo.

Più informazioni su

Zucchine e pomodori profumati, ma anche uva nostrana, pere e erbe aromatiche in quantità. Dagli ortisti piacentini è partita una consegna speciale per la mensa della Fraternità della Caritas in via San Vincenzo. Grazie alla mediazione dell’amministrazione comunale, tramite l’assessore Luigi Rabuffi, gli 80 agricoltori “metropolitani”, che coltivano con amore altrettanti appezzamenti negli orti pubblici, hanno regalato le loro eccedenze di produzione. Sì, perché sembra che il terreno degli orti comunali sia così fertile da produrre, grazie alle attente e premurose cure degli ortisti piacentini, più frutta e verdura di quanto i diretti interessati possano consumare. 

Quindi perché non coltivare anche la solidarietà, a fianco di insalata e carote? Un gesto che è stato molto apprezzato dal direttore della Caritas piacentina Giuseppe Chiodaroli. “Il gesto del dono fa bene sia a chi lo fa e a chi lo riceve – spiega – perché fa sentire meno soli e più utili”. Le cassette consegnate nell’ex circoscrizione 3, vere e proprie cornucopie di verdura e frutta, serviranno alla preparazione dei piatti della mensa della fraternità almeno per una settimana. 

Giampiero Fortunato è un “ortista” di Montecucco. “La mia punta di diamante è lo zucchino siciliano, una verdura molto saporita che necessita solo di un piccolo accorgimento in più nella preparazione, ma coltivo anche pomodori e altra verdura – spiega -. Ho ottenuto l’assegnazione dell’appezzamento nell’autunno scorso e dedico molto tempo a questo hobby. Se non sono al lavoro, lavoro nell’orto. Dà molta soddisfazione, ancora di più se posso fare del bene ed essere utile agli altri”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.