Nitrati, Freda “Decisione del Governo dimostra il buon senso della Regione”

Il 6 agosto il Governo ha abrogato il comma 7-quater dell’articolo 36 del Decreto Sviluppo, che prevedeva per dodici mesi l’equiparazione delle zone vulnerabili ai nitrati a quelle non vulnerabili - in contrasto con la direttiva comunitaria 91/676/Cee - ripristinando finalmente la legalità e il rispetto da parte dell’Italia delle norme dell’Unione Europea. 

Intervento dell’assessore regionale all’ambiente Sabrina Freda 

Il 6 agosto il Governo ha abrogato il comma 7-quater dell’articolo 36 del Decreto Sviluppo, che prevedeva per dodici mesi l’equiparazione delle zone vulnerabili ai nitrati a quelle non vulnerabili – in contrasto con la direttiva comunitaria 91/676/Cee – ripristinando finalmente la legalità e il rispetto da parte dell’Italia delle norme dell’Unione Europea. Si tratta di un provvedimento fondamentale per la tutela della salute dei cittadini, che dimostra il buon senso della Regione Emilia-Romagna, la prima in Italia a non dare seguito a quanto contenuto nel Decreto Sviluppo. Allo stesso tempo, il Paese evita una procedura d’infrazione che avrebbe messo in discussione l’erogazione dei finanziamenti europei alle aziende agricole previste dalla Pac. 
 
Proprio dal comparto agricolo erano arrivate le proteste più accese nei confronti della Regione, che invece ha subito confermato il perimetro delle zone in cui è alto il rischio di contaminazione delle falde in caso di eccessivo spandimento nel terreno di liquami o composti azotati per concimare, senza mai derogare alla normativa comunitaria di riferimento. Un rischio reale, e che non poteva certo essere cancellato grazie a un semplice decreto. 
 
L’allarme era dunque giustificato, e la Regione non può che esprimere soddisfazione per la decisione assunta: l’acqua è un bene fondamentale per la vita, e la tutela della qualità e della quantità della risorsa deve essere considerato un impegno imprescindibile da parte di tutti.
 
Sabrina Freda – assessore regionale all’Ambiente e alla Riqualificazione urbana       
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.