Quantcast

Professionista delle rapine arrestato in Romania. Deve scontare 20 anni foto

Un 40enne di Biella è stato rintracciato dai Carabinieri del nucleo investigativo di Piacenza dopo un colpo nella nostra città di alcuni anni fa. L’uomo è considerato un professionista, con condanne da scontare per oltre venti anni complessivi

È un vero e proprio professionista delle rapine in banca quello rintracciato e arrestato nei giorni scorsi in Romania al termine di una lunga indagine dei carabinieri. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne originario di Biella, ex guardia giurata, su cui pendono condanne da scontare per oltre 20 anni complessivi. Ad arrivare a lui, ricercato con mandato di cattura europeo per rapina aggravata in concorso con sequestro di persona, sono stati i militari del nucleo investigativo di Piacenza comandati dal capitano Massimo Barbaglia, partiti da un colpo avvenuto ai danni di una filiale cittadina nel marzo 2007. Sarebbe stato lui in quell’occasione a colpire alla banca: entrato come un normale cliente a volto scoperto, mentre un complice sorvegliava l’ingresso aveva estratto un taglierino scavalcando il bancone e impadronendosi di quasi 16 mila euro (nelle foto la sequenza ripresa dalle telecamere di sorveglianza), per poi darsi alla fuga.

Grazie ai successivi accertamenti e alle immagini delle telecamere di sicurezza, confrontate con quelle di altri colpi analoghi, i carabinieri hanno dato un nome al misterioso rapinatore per il quale è stato emessa un’ordinanza di custodia: nel frattempo il 40enne aveva però già fatto perdere le proprie tracce. Secondo quanto ricostruito, da Pescara l’uomo si era rifugiato in Romania, prima nella città di Tulcea e successivamente a Timisoara, dove i militari, con l’ausilio di intercettazioni e monitorando la cerchia di conoscenze, sono riusciti ad individuarlo e a segnalare con precisione la sua posizione alla polizia rumena che ha proceduto alla cattura.

Sulle spalle ha già tre condanne definitive, per oltre 20 anni di carcere, emesse dai tribunali di Torino e Firenze. Oltre al colpo a Piacenza è sospettato di un’altra decina di rapine tutte messe a segno tra il nord e centro Italia. Attualmente si trova in Romania in attesa dell’estradizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.