Quantcast

Serie D, il Pro Piacenza mostra già i muscoli

Al Pro Piacenza bastano 45’ per affondare di reti il Royale Fiore e confermare che dopo venti giorni di preparazione la macchina guidata da Arnaldo Franzini gode di ottima salute, sembra aver assimilato a memoria le geometrie della passata stagione e mettere in chiaro che l’attacco dei rossoneri è uno dei più forti in circolazione

Al Pro Piacenza bastano 45’ per affondare di reti il Royale Fiore e confermare che dopo venti giorni di preparazione la macchina guidata da Arnaldo Franzini gode di ottima salute, sembra aver assimilato a memoria le geometrie della passata stagione e mettere in chiaro che l’attacco dei rossoneri è uno dei più forti in circolazione. A brillare su tutti nel primo tempo è Stefano Franchi, che là davanti fa reparto insieme a Delfanti (Piccolo fermo in via precauzionale), mette a segno una doppietta ma soprattutto l’ex Mantova dimostra di sapersi muovere su tutto il fronte offensivo e insieme a Piccolo formerà sicuramente una batteria da incubo per tutte le difese avversarie.

Troppo presto invece per dare dei giudizi sul Royale Fiore di mister Rossini – nel riposo tra i due tempi le sue urla nello spogliatoio si sentono fin sulle tribune – che ha appena iniziato la preparazione, in mattinata ha sostenuto un pesante allenamento ma nonostante queste scusanti mostra numerose cose da mettere a posto in difesa. Nei primi 45’ il Pro Piacenza fa quello che vuole, buca Tinelli (anche lui da rivedere) quattro volte da tutte le parti: da sinistra, da destra, per vie centrali e perfino da centrocampo e le gambe stanche non possono essere una giustificazione. Leggi tutto su Sportpiacenza.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.