Quantcast

Si apre il Valtidone Wine Fest all’insegna della ghironda

Un cielo stellato e l’incantevole scenario del cortile interno del castello di Castelnovo hanno fatto da cornice alla serata inaugurale della quarta edizione del Valtidone Wine Fest, la più importante rassegna del vino piacentino che parte questo fine settimana da Borgonovo per un settembre in viaggio tra i sapori e i colori della Val Tidone.

Più informazioni su

Un cielo stellato e l’incantevole scenario del cortile interno del castello di Castelnovo hanno fatto da cornice alla serata inaugurale della quarta edizione del Valtidone Wine Fest, la più importante rassegna del vino piacentino che parte questo fine settimana da Borgonovo per un settembre in viaggio tra i sapori e i colori della Val Tidone.
 
Un pubblico numeroso e appassionato si è lasciato incantare per quasi due ore dai suoni, dai canti e dai balli della tradizione colta e popolare, eseguiti con l’antico strumento dei musicisti erranti, la ghironda, accompagnata da violino, liuto, chitarra e fisarmonica. Il valzer nuziale della tradizione toscana, i canti popolari del calenda maia, suoni e musiche provenienti dalla Spagna come dalla Germania hanno ricreato la festa notturna, con brani dedicati alla gioia dei sensi e al vino, grazie al gruppo vocale Eudaimonia, guidato da Maddalena Scagnelli, e un nutrito gruppo di danzatori tradizionali.
 
Gli ultimi suoni della ghironda hanno accompagnato poi il pubblico all’assaggio dei vini che saranno protagonisti del primo appuntamento del Valtidone Wine Fest, a Borgonovo. Abbinato ai piatti della tradizione culinaria piacentina, e in particolare alla chisöla, la focaccia coi ciccioli, prodotto DeCo di Borgonovo a cui è dedicato il prossimo fine settimana, è stato senza dubbio l’Ortrugo a conquistare i palati del pubblico, dividendo il palcoscenico con un ospite di riguardo della rassegna piacentina, il Montonico d’Abruzzo: l’Ortrugo dei Colli piacentini DOC e il  Montonico d’Abruzzo DOC,  splendidi “frutti” autoctoni, perduti e ritrovati,  interpreti e ambasciatori  enologicamente vocati al territorio, insieme  in rappresentanza e a testimonianza di una fatica e un impegno immensi, dell’amore e della totale dedizione dei produttori verso il proprio lavoro, per  uomini che hanno dedicato il loro tempo ad arricchire le loro terre.
 
Il connubio enologico di questo fine settimana sarà solo l’inizio di un comune percorso che,  dopo il Valtidone Wine Festival, vedrà l’Ortrugo Colli piacentini DOC,  rappresentato dalla Tenuta la Pernice di Maria Poggi Azzali e il  Montonico d’Abruzzo DOC, rappresentato dai Vini la Quercia, di nuovo insieme il 21 e il  22 ottobre 2013 ad Autochtona, il Forum Nazionale dei vini autoctoni di Fiera Bolzano, uno degli appuntamenti più significativi ed originali per conoscere da vicino il ricco universo rappresentato della produzione vinicola autoctona italiana.
 
Con questo suggestivo antipasto, il Valtidone Wine Fest 2013 entra quindi nel vivo. Nel suo abbinamento gustoso e particolare con la Chisöla, attenderà visitatori e appassionati già sabato, con prelibati aperitivi a base di ortrugo nei bar aderenti di Borgonovo, per poi mettersi il vestito della festa, domenica 1° settembre, con l’inaugurazione ufficiale della rassegna, alle ore 10.45 in Piazza Garibaldi. Nel corso della giornata sono previste degustazioni guidate, presentate da sommelier professionisti, all’interno della Rocca Municipale, dove alle 11.00 sarà inaugurata anche la mostra di pittura Valtidone Paesaggi. Tra chisöla e ortrugo l’intera giornata sarà poi caratterizzata da una serie di eventi di intrattenimento che promettono di rendere l’appuntamento indimenticabile.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.