120 studenti cronisti per raccontare il Festival del Diritto foto

I cronisti in erba sono stati ricevuti nel pomeriggio di martedì in Municipio: un incontro, con gli auguri di buon lavoro del sindaco Dosi e dell’assessore Beltrani, nel corso del quale è stato spiegato ai ragazzi il meccanismo del concorso al quale partecipano 13 istituti

Più informazioni su

Torna anche per questa edizione del Festival del Diritto il tradizionale concorso giornalistico tra testate studentesche “La voce delle scuole”: i giovani giornalisti sono chiamati a raccontare la kermesse, in programma da giovedì a domenica a Piacenza, dal loro punto di vista. Come già accaduto negli ultimi due anni, accanto alla sezione “Parole”, per la quale si chiede alle redazioni di scrivere almeno due articoli (uno che restituisse una visione generale del Festival e uno che approfondisse invece un singolo evento o tema, anche in forma di intervista a un protagonista), è stata confermata la sezione “Immagini”, un book fotografico in 5 scatti che interpretino in modo originale e creativo lo spirito e il tema della kermesse.

I cronisti in erba sono stati ricevuti nel pomeriggio di martedì in Municipio: un incontro, con gli auguri di buon lavoro del sindaco Dosi e dell’assessore Beltrani, nel corso del quale è stato spiegato ai ragazzi il meccanismo del concorso al quale partecipano 13 istituti: i licei M.Gioia, L.Respighi, B.Cassinari, G.M.Colombini, gli Istituti G.D.Romagnosi, Ipsia Leonardo da Vinci, Isii Marconi, A.Tramello, G. Marcora (Cortemaggiore), E.Mattei (Fiorenzuola), Itc A. Volta (Borgonovo), A.Berenini (Fidenza), nonché l’istituto comprensivo di Cadeo e Pontenure, che conta due testate. In tutto sono 120 gli studenti accreditati, tra redattori e fotografi, per seguire la manifestazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.