Quantcast

A Gossolengo lezioni di sport per 300 bambini delle elementari foto

Una grande palestra a cielo aperto dove gli studenti hanno potuto conoscere e provare, con un approccio di tipo ludico, tutte le discipline sportive messe in campo dalle Associazioni sportive gossolenghesi, dal Comitato Olimpico e anche da altre Associazioni

Più informazioni su

Una grande palestra a cielo aperto in cui poter praticare ben diciassette diverse discipline sportive. Così si è presentato nei giorni scorsi il Centro Sportivo di Gossolengo in occasione di “Lo sport è per tutti”, importante iniziativa di promozione sportiva organizzata dal Comune di Gossolengo in collaborazione con il Coni ed il Comitato Paralimpico.

Una grande palestra a cielo aperto dove i trecento studenti delle scuole elementari di Quarto e di Gossolengo hanno potuto conoscere e provare, con un approccio di tipo ludico, tutte le discipline sportive messe in campo dalle Associazioni sportive gossolenghesi, dal Comitato Olimpico e anche da altre Associazioni che hanno contribuito ad arricchire l’offerta sportiva di questa iniziativa.

Calcio, baseball, tiro a segno, tiro con l’arco, scherma, pattinaggio, arti marziali, pallavolo, basket, atletica leggera, rugby, triatlhon, skiroll, mountainboard, tennis, attività sportive per disabili, ma anche postazioni con finalità a carattere sociale ed educativo grazie alla presenza della sezione comunale dell’Avis, con alcuni volontari che hanno illustrato agli studenti l’importanza della donazione del sangue, e del gruppo K9 Piacenza Tana Jeanette della Federazione italiana cinofilia sport e soccorso, che ha mostrato ai ragazzi le esercitazioni dei cani che compiono attività di ricerca e soccorso di persone scomparse in caso di incidenti o calamità naturali.

“Ormai da tanti anni – sottolinea l’Assessore allo Sport del Comune di Gossolengo, Massimo Sartori – portiamo avanti questa iniziativa di promozione sportiva in sinergia con il Coni, per permettere ai nostri giovani di conoscere e di provare nuove discipline sportive. Non a caso sono proprio gli sport meno noti e meno celebrati quelli ad attirare e ad affascinare maggiormente gli studenti”.

Promozione sportiva a trecentosessanta gradi, quindi, grazie soprattutto alla concreta collaborazione delle tante società sportive che credono nella necessità di divulgare tra i giovani la passione per lo sport. “La promozione sportiva – precisa il delegato provinciale Coni, Robert Gionelli – è la nostra principale missione destinata ai ragazzi delle scuole. Da tanti anni collaboriamo con i comuni della nostra provincia per organizzare questi eventi e l’obiettivo è quello di coinvolgere sempre più territori in questo percorso che ci iuta ad avvicinare i giovani allo sport. Quest’anno lo abbiamo già fatto a San Giorgio, a Pontenure e a Gossolengo dove l’iniziativa verrà replicata fra pochi giorni per i ragazzi delle scuole medie. Sabato prossimo saremo a Calendasco con altri 250 ragazzi ma mi auguro che la lista dei comuni continui ad allungarsi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.