Quantcast

Accordo Comune-Inps: al posto delle vetrine arrivano gli sportelli foto

L’intesa riguarda il recupero degli spazi attualmente vuoti di INPS lungo i portici di piazza Cavalli. ’Per il nostro ente - dice il direttore Bernacchi - e’ sempre stato prioritario affiancare alla qualità dei servizi resi la fruibilità di questi

Più informazioni su

Potenziamento dei servizi pubblici nel centro storico. E’ questo lo scopo dell’accordo raggiunto tra il Comune di Piacenza e l’Inps, presentato in consiglio dal sindaco Paolo Dosi, dal direttore dell’Inps Daniele Bernacchi e dall’assessore Katia Tarasconi.

L’intesa riguarda il recupero degli spazi attualmente vuoti di INPS lungo i portici di piazza Cavalli. ’Per il nostro ente – dice il direttore Bernacchi – e’ sempre stato prioritario affiancare alla qualità dei servizi resi la fruibilità di questi. Tra qualche settimana inizieranno i lavori di ristrutturazione del palazzo, in vista anche dell’ormai prossima unificazione tra INPS e Inpdap. L’ente previdenziale si trasferirà dalla sua sede attuale in via Modonesi nella nostra, realizzando una sorta di polo del Welfare”. Per il momento e’ stato stanziato un primo contributo di 270 mila euro, utilizzato per ristrutturare gli uffici a piano terra (ex Angelini), che ospiterà gli sportelli aperti al pubblico e gli uffici per l’Inpdap. Saranno ristrutturati anche gli spazi commerciali di proprietà INPS (exPomare e ex Rossi), il cui futuro utilizzo sarà concordato per quanto possibile con l’amministrazione comunale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.