Quantcast

Al Vittorio Emanuele sfilata con gli amici a 4 zampe

Domani, giovedì 19 settembre alle 16,30 nel giardino del “Vittorio Emanuele” si svolgerà l’ultimo evento del calendario delle iniziative d’estate: la passerella per i nostri amici a quattro zampe "Noi non li abbiamo abbandonati". I cani percorreranno il camminamento  ovale del giardino per essere ammirati dagli ospiti della casa di riposo, familiari e operatori. 

Più informazioni su

Domani, giovedì 19 settembre alle 16,30 nel giardino del “Vittorio Emanuele” si svolgerà l’ultimo evento del calendario delle iniziative d’estate: la passerella per i nostri amici a quattro zampe “Noi non li abbiamo abbandonati”. I cani percorreranno il camminamento  ovale del giardino per essere ammirati dagli ospiti della casa di riposo, familiari e operatori. 
 
Al momento gli iscritti sono 20 cani di cui alcuni meticci ed altri di razza tra i quali 2 Border collie, un Bretone, un Bovaro del Bernese, un Chow-chow, un Corso, un Yorkshire, un Shi-Tzu. L’evento è giunto alla seconda edizione poiché lo scorso anno la passerella degli amici a quattro zampe ha avuto un grande successo e soprattutto ha rallegrato gli anziani.
 
Alle 16,30 i padroni con i loro animali si presenteranno all’ingresso del “Vittorio Emanuele” al banchetto d’iscrizione alla passerella, dove verranno accolti e  verrà compilata una scheda d’iscrizione. Poi verranno smistati per grandezza e sfileranno prima i piccoli, quelli di taglia media ed infine i più grandi. Ai padroni verrà messa al collo una coccarda di cartone blu con la scritta: “NOI NON LI ABBIAMO ABBANDONATI” che è  lo slogan dell’evento.
 
Tutti i cani verranno premiati con un appellativo: il più simpatico, il più biricchino, il più timido etc. e con  sacchettini di biscotti per animali che sono stati confezionati dagli anziani e dai loro familiari con un fiocco azzurro per i cani di sesso maschile e rosa per le femminucce. L’evento si concluderà verso le 18, 15/18,30 e saranno graditi ospiti una decina di anziani seguiti dai servizi domiciliari e un gruppo di disabili degli Ospizi Civili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.