Quantcast

Ausl, curare tenendo conto del “genere” Mercoledì un incontro

Alla Sala delle Colonne alle 17 l’ultima tappa del ciclo regionale di appuntamenti

Più informazioni su

Tenere conto delle differenze biologiche esistenti tra uomini e donne, e delle influenze dei ruoli sociali sulla salute di entrambi i generi, allo scopo di offrire la cura più appropriata e personalizzata a tutti: una sensibilità “di genere” si sta sviluppando a vari livelli istituzionali, compresa la Regione Emilia Romagna.

Per contribuire a divulgare questo nuovo orientamento nel fare medicina, il Gruppo Italiano Salute e Genere (GISeG) ha organizzato una campagna d’informazione dal titolo Fare salute partendo dal genere articolata su tre incontri con la popolazione.

Mercoledì 25 settembre il ciclo si conclude a Piacenza, con un incontro aperto alla popolazione (in Sala Colonne alle ore 17) nel quale si cercherà di illustrare come prevenzione, diagnosi e cura possono migliorare sia per gli uomini sia per le donne, se si applica un approccio di genere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.